Uriah Heep @New Age club, Roncade (TV), 31.1.2019

Epica trasferta giovedì 31 gennaio in direzione New Age di Roncade per gli Uriah Heep, alfieri del british rock in tour per presentare il loro 25esimo album ‘Living The Dream’, uscito via Frontiers Music a metà settembre. Quello degli Uriah è un nome frequente da queste parti, come mi raccontano i miei compagni di viaggio, amici e super esperti della band, che al New Age li hanno già visti nel 2010 e, più recentemente, in Friuli a Lignano Sabbiadoro e nella vicina Slovenia. Tra di loro c’è anche Alex Falcone, tastierista della tribute band Uriah Sweet Lorraine, che ha anche suonato con John Lawton, frontman subentrato a David Byron nella seconda metà degli anni ’70.

Il New Age di Roncade pieno come un uovo per la prima data italiana del ‘Living The Dream’

Altri amici e fans della band ci accolgono al nostro arrivo al New Age, mitico club sulla Treviso-Mare che negli anni ha ospitato tante stelle dell’hard rock internazionale tra cui W.A.S.P., The Dead Daisies, Hardcore Superstar etc.

Visto l’anticipo e la cassa ancora chiusa pensiamo di andare a mangiare qualcosa nelle vicinanze, senza prima dimenticare di salutare delle groupies arrivate direttamente dalla data precedente di Tolosa. Si tratta di due sorelle gemelle che, nonostante la comprensibile stanchezza per i 1000 e passa chilometri di viaggio, riusciranno comunque a raggiungere le prime fila per cantare senza sosta sulle note dei loro idoli!

Il mitico Mick Box, chitarra degli Uriah Heep since 1971!

Dopo circa un’ora torniamo nel locale, che nel frattempo si è riempito di fans della vecchia guardia provenienti sia dalla pianura che dal Bellunese. Quella in Veneto è la prima delle quattro date previste in Italia, paese a cui la band è molto legata: a chiamarli per la prima volta, nell’ormai lontano 1971, fu Francesco Sanavio, storico promoter veneziano, il primo a portare anche Jethro Tull, John Mayall & the Blues Breakers, YES, Deep Purple, Pink Floyd, Grand Funk Railroad etc.

Di quella formazione l’unico rimasto oggi è Mick Box, anima degli Uriah insieme al singer canadese Bernie Shaw, Phil Lanzon alle tastiere, Davey Rimmer – l’acquisto più recente – al basso e Russell Gilbrook alla batteria. La loro alchimia sul palco è davvero speciale, ricambiata dall’affetto e dall’entusiasmo di tutto il pubblico presente…l’unico e vero ‘supporter’ della serata!

Brian Singer, ‘reclutato’ da Mick negli Uriah nel 1986

Arrivederci!‘Come state?’ ‘Grazie’: i rockers salutano e scherzano in italiano durante il concerto di circa un’ora e tre quarti, che da ‘Return To Fantasy’ a ‘Knockin’ At My Door’ ha visto mescolarsi le hit storiche con le tracce del già citato ‘Living The Dream’.

La festa arriva puntuale sui primi accordi di ‘Lady In Black’, ballatona tratta dall’album ‘Salisbury’ che, a cinquant’anni dalla sua uscita, a tuttoggi è considerato una delle pietre miliari del progressive.
E i brani più attesi sono proprio quelli vintage, da ‘Gypsy’ e ‘July Morning’ a ‘Easy Livin’ che segna la fine dello show. Con una promessa però: ‘Ci rivediamo presto presto’, è il saluto degli Uriah Heep prima di lasciare il palco…forse addirittura entro quest’estate!

Raw Power, Tytus, Definite @Centro Giovani, Monfalcone (GO), 26.1.2019

Sold out a Monfalcone sabato 26 gennaio per il live che ha visto ospiti del Centro Giovani i pionieri dell’hc made in Italy Raw Power. Una scommessa vinta contro la rassegnazione e il ‘no se pol’ dalla coraggiosa crew di HC Underground Trieste, organizzatori dell’evento con la World Music School di Monfalcone e Teste Ribelli Agency.

E se narra la leggenda che ad aprire per i Raw Power un tempo erano i Guns N’ Roses, anche questa volta gli openers non hanno deluso! I primi a salire sul palco sono stati i Definite, hardcore punk da Gorizia nati nel 2014 come one man band, stanno portando su e giù lungo tutto lo Stivale l’album ‘Your Hell’, dieci tracce con tanti ospiti tra cui gli sloveni Pigs Parlament e altri nomi della scena hc come Attempts, Misery for a Living, Screaming Whores.

Definite @Centro Giovani, Monfalcone, 26.1.2019

Spazio quindi ai metallers Tytus, nelle cui fila militano ex componenti attivi  sulla scena punk hc (Gonzales, La Piovra, Ohuzaru, Eu’s Arse e Upset Noise). Anche loro sono alle prese con la promozione del nuovo album ‘Rain After Drought’, che tanto entusiasmo sta riscuotendo da parte della critica specializzata…e quale occasione migliore di questa per brindare con la birra targata Tytus, un’ottima Ipa in vendita insieme alle magliette, cassette, vinili etc. al banco del merch

Tytus @Centro Giovani, Monfalcone , 26.2019

L’attesa per gli headliner è alle stelle, lo si avverte chiaramente nella sala Gaber, in omaggio al cantautore, dove nel frattempo la festa inizia finalmente a decollare!
Tra il pubblico, sono presenti anche parecchi rocker della ‘vecchia guardia’ che, giustamente, tengono a ricordare una curiosa coincidenza: esattamente nello stesso giorno di trent’anni prima, il 26 gennaio dell’89, i Raw Power hanno suonato con gli Slayer al Palatrussardi di Milano, chiamati all’ultimo momento per rimpiazzare i Nuclear Assault! Nonostante l’avanzare dell’età, la band ruggisce ancora conquistando anche i fans più giovani, ormai pronti a scatenarsi nella danza sfrenata dei corpi…moshpit! Insieme a Mauro Codeluppi, unico della line up originale, ci sono Mattia ‘il berta’ Bertani alla batteria, Marco Massarenti al basso e Paolo di Bernardo alla chitarra.

Raw Power @Centro Giovani, Monfalcone, 26.1.2019

Con il pogo indiavolato sulla cover di ‘Ace of Spades’, l’intramontabile hit dei Motörhead, cala il sipario sulla serata di Monfalcone dove, considerata la mancanza di spazi di socializzazione in queste zone, speriamo di tornare presto per assistere ad altri eventi di questo tipo!

Psychedelic rock con i Sonic Dawn al nuovo Backyardie di Udine

Arriveranno giovedì 14 febbraio al Backyardie, nuovo spazio per la musica live che ha da poco aperto a Pradamano (Udine), i danesi Sonic Dawn,  per la Psychedelic Love Night targata Pietrasonica.
In apertura, il trio B.B.F – Brunetti Banelli Forgiarini, giovani locals pronti a pettinarvi con il loro psychedelic folk blues!

Evento Facebook: https://www.facebook.com/events/2833343450041502/

Sono in tre, arrivano dalla Danimarca e ascoltarli è come fare un tuffo nel passato. Quella che propongono è una miscela psichedelica di stili, dal jazz sitar pop all’heavy acid rock, impreziosita da canzoni melodiche che ricordano gli anni Sessanta, intrecciate a voci oniriche e supportate da una presenza scenica esplosiva.

Loro sono The Sonic Dawn, band nata a Copenhagen nel 2013 e formata da Emil Bureau (chitarra, voce e sitar), Jonas Waaben (batteria e percussioni) e Neil Bird (basso), in tour per presentare il nuovo album ‘Eclipse’ in uscita l’1 febbraio via Heavy Psych Sounds Records

The Sonic Dawn ‘Eclipse’, Heavy Psych Sounds Records 2019

‘Eclipse’ è stato registrato su nastro al The Village Recording, il miglior studio analogico danese, e prodotto da The Sonic Dawn e Thomas Vang (Roger Waters, ecc.). Masterizzato da Hans Olsson Brookes (Graveyard ecc.) presso gli Svenska Grammofonstudion di Goteborg e stampato su vinile agli Abbey Road Studios, per la massima qualità del suono.
Ascolta qui sotto ‘Forever 1969’ estratto dal nuovo album:

Tytus: nuovo album, sabato 26 gennaio a Monfalcone con i Raw Power!

‘RAIN AFTER DROUGHT‘ è il nuovo album dei TYTUS in uscita l’8 gennaio via Fighter Records!
Pre-order here 👉 https://tytusband.bandcamp.com/

La band sarà live sabato 26 gennaio al Centro Giovani di Monfalcone con i leggendari Raw Power e i Definite!

Sabato 26 Gennaio

Teste Ribelli Treviso, H.C. Underground Trieste, Roger CanFly e Associazione Culturale WORLD MUSIC
Presenta

RAW POWER
https://www.facebook.com/Raw-Power-36776807466/

TYTUS
https://www.facebook.com/profile.php?id=1374578462803633

DEFINITE
https://www.facebook.com/xdefinitex/

Centro di Aggregazione Giovanile del Comune di Monfalcone
Viale S. Marco, 70, 34074 Monfalcone GO

Start 20.30 

Lascia a casa il tuo nemico! (cit.)

Evento FB: https://www.facebook.com/events/2411965468832229/

Mist live a Koper il 2 febbraio insieme ai Messa e gli Assumption!

Le doomster slovene Mist hanno annunciato la prima data live del 2019. La band sarà in concerto sabato 2 febbraio al Center Mladih di Koper con gli Assumption, duo doomdeath palermitano fondato nel 2011, e Messa, nome di punta del doom made in Italy che si sta rapidamente affermando anche all’estero.

Sabato 2 febbraio
Nemesis Booking Koper, Slovenia presents :

MESSA (scarlet DOOM – Cittadella, Italy)
https://www.facebook.com/MESSAproject/

ASSUMPTION (doom/death metal -Palermo,Italy)
https://www.facebook.com/assumptiondoom/

MIST (doom metal- Ljubljana, Slovenia)
https://www.facebook.com/mist.doom/

Ingresso : 8 €
Evento Facebook:
https://www.facebook.com/events/505181096557356/

 

Sabato 29 dicembre Punkettata di fine anno al Backyardie di Pradamano!

Al via una serie di live targati Pietrasonica, il festival dedicato alla musica psych e stoner e non solo!!!

Si parte sabato 29 dicembre al Back Yardie di Pradamano (Udine) con la Punkettata di fine anno che vedrà sul palco tre leggende e realtà confermate della scena punk hardcore made in FVG.

Sabato 29 dicembre
Start h. 21
Back Yardie, Pradamano (UD)

WARFARE: band culto della scena punk nazionale fin dagli anni 80!
https://www.facebook.com/1981warfare/

DEFINITE: una sicurezza della scena hc locale e non solo!
https://www.facebook.com/xdefinitex/

MALFÀS: un nome, una certezza!
https://www.facebook.com/MALFAShc/

Qui sotto il link all’evento su Facebook:
https://www.facebook.com/events/564830783944753/

The Darkness in arrivo al Festival di Majano domenica 21 luglio

LA ROCK BAND BRITANNICA GUIDATA DEL CARISMATICO JUSTIN HAWKINS SARÀ SUL PALCO DI MAJANO DOMENICA 21 LUGLIO 2019, BIGLIETTI GIÀ IN VENDITA

HANNO FIRMATO HIT PLANETARIE COME “I BELIEVE IN A THING CALLED LOVE”, “ONE WAY TICKET” E “EVERYBODY HAVE A GOOD TIME”, VENDENDO MILIONI DI DISCHI E CONQUISTANDO LA VETTA DELLE CLASSIFICHE DI DIVERSI PAESI NEL MONDO

NEL 2014 HANNO VINTO TRE BRIT AWARD GRAZIE AL SUCCESSO DEL DISCO “PERMISSION TO LAND”, L’ULTIMO LAVORO È “PINEWOOD SMILE”, PUBBLCIATO NEL 2017

Attesissimi e da sempre molto amati dal pubblico italiano, i The Darkness, hard rock band inglese che ha firmato successi planetari come “I Believe in a Thing Called Love”, “One Way Ticket” e “Everybody Have a Good Time” e album memorabili come “Permission to Land” e “One Way Ticket to Hell…And Back”, sono pronti a replicare il successo live ottenuto lo scorso agosto nel nostro paese. Il gruppo guidato dal carismatico Justin Hawkins, chitarrista e fra le voci più innovative di inizio millennio, annuncia oggi due nuovi concerti italiani, a Milano e, per un unico live nel Nordest, al Festival di Majano, la storica rassegna musicale, culturale e gastronomica del Friuli collinare, che rende così noto il primo grande nome della sua 59° edizione. L’appuntamento con i The Darkenss a Majano, concerto organizzato da Zenit srl, in collaborazione con Pro Majano, Regione Friuli Venezia Giulia e PromoTurismoFVG, è quindi per domenica 21 luglio 2019, nell’area concerti del festival con inizio alle 21.30. I biglietti per questo nuovo evento internazionale dell’estate del Friuli Venezia Giulia, saranno in vendita a partire dalle 11.00 di oggi, lunedì 17 dicembre, sul circuito Ticketone. Info e punti vendita su www.azalea.it .

 

I The Darkness nei primi anni 2000 sono stati in grado di riportare alla moda tutine attillate e folte chiome in pieno stile anni ’70. Il loro hard rock ispirato a mostri sacri come AC/DC, Led Zeppelin, T-Rex, The Queen e Van Halen ha bucato gli schermi delle emittenti musicali internazionali e surriscaldato le radio di milioni di ascoltatori. A ogni rock party che si rispetti infatti non possono mancare gli acuti in falsetto del cantante Justin Hawkins, accompagnati dalle schitarrate e dagli assoli del fratello Dan Hawkins su hit intramontabili come “Love Is Only a Feeling” o “One Way Ticket to Hell”. Justin Hawkins (voce), Dan Hawkins (chitarra), Frankie Poullain (basso) e Rufus Taylor (batteria) sono riusciti a portare avanti il proprio progetto musicale affrontando alti e bassi dovuti agli eccessi tipici del rock ’n roll, e dopo una pausa verso la fine degli anni duemila, sono tornati al successo pubblicando altri tre album. L’ultimo di questi, “Pinewood Smile”, è uscito nel 2017, supportato da singoli come “All the Pretty Girls”, “Solid Gold” e “Southern Trains” e soprattutto da un’intensissima attività in tour. La band è già al lavoro su un nuovo album, e chissà che i quattro ragazzi d’Oltremanica non decidano di farci ascoltare qualche anticipazione dal vivo durante i concerti in arrivo. Fra gli album che hanno reso celebre la band troviamo i già citati “Permission to Land” del 2013, grazie al quale la band si aggiudicò tre Brit Awards nel 2004 come miglior gruppo, miglior gruppo rock e miglior album. Di grande successo fu anche il lavoro seguente, il disco “One Way Ticket to Hell… and Back” del 2005.

Il Festival di Majano è organizzato dalla Pro Majano, in collaborazione con Regione Friuli Venezia Giulia, PromoTurismoFVG, Comune di Majano, Associazione regionale tra le Pro Loco, Comunità Collinare del Friuli, Consorzio tra le Pro Loco della Comunità Collinare.

Duel: a giugno il debutto in UK e nuovo album in arrivo

Si prospetta un 2019 intenso per i Duel, super combo texano che vede in line up i due ex Scorpion Child Tom Frank (voce e chitarra) e Shaun Avants (basso e voce).

La band è infatti in studio per portare a termine le registrazioni del nuovo album, successore dell’apprezzatissimo ‘Witchbanger’ (2017). Come il disco precedente, anche questo nuovo lavoro è registrato dal chitarrista Jeff Hanson nei suoi studios di Austin, in Texas, e vedrà la luce nel 2019 ancora una volta sotto l’egida della Heavy Psych Sounds records.

I Duel saranno in Europa per il tour di promozione dal 6 al 7 luglio 2019, ed hanno già in programma una data importante: per la prima volta si esibiranno nel Regno Unito al Black Deer Festival, open air dedicato alla musica americana e country che si terrà dal 21 al 23 giugno a Eridge Park nel Kent.

Rock In Graz, nuovo festival in luglio con Limp Bizkit, Steel Panther e Skindred!

Un nuovo festival targato Napalm Records si prepara ad accendere le notti estive! Stiamo parlando del Rock In Graz, che si terrà martedì 16 luglio 2019 presso la Freiluftarena, a pochi passi dal centro storico della deliziosa città austriaca.

Per questa prima edizione sono annunciati Limp Bizkit, Steel Panther e Skindred. Sono attesi altri due nomi in cartellone che verranno presto annunciati.

http://www.rock-in-graz.com/