Dietro le quinte del tour con Ac/Dc e Axl- Intervista a Katarina Benzova

Katarina Benzova è la fotografa ufficiale del Rock Or Bust di AC/DC con Axl Rose alla voce, ovvero il tour più discusso del momento con ancora cinque tappe in programma, tra cui il 4 giugno all’Olympic stadium di Londra. In realtà con Kat è già da un po’ che ci scriviamo, da quando cioè i Guns N’ Roses -di cui è la fotografa ufficiale dal 2010- sono tornati sulle scene all’inizio di aprile, in occasione della reunion.

Guns N' Roses @Las Vegas, ph. by Katarina Benzova
Guns N’ Roses @Las Vegas, ph. by Katarina Benzova

Per Kat quella con gli AC/DC è una parentesi, in attesa di rientrare negli States dove ad attenderla c’è il tour nordamericano con i Guns N’ Roses: ‘Sono entusiasta all’idea, li seguirò per l’intero periodo, in tutto venti date con partenza il 23 giugno da Detroit’, ci dice in una breve pausa del Rock Or Bust, mentre è super indaffarata a riprendere quello che si dice potrebbe essere l’ultimo tour degli AC/DC.

AC/DC @Marseille, 2016, ph. by Katarina Benzova
AC/DC @Marseille, 2016, ph. by Katarina Benzova

F: La domanda sorge spontanea, che cosa fa una con la vita di Kat Benzova nel suo tempo libero? Ha una casa dove rilassarsi, quello che si dice un ‘rifugio dell’anima’?

KB: Sì, ne ho due, c’è quella dei miei in Slovacchia, e poi la mia casa di New York: ho bisogno di rilassarmi quando non sono in tour, e mi piace trascorrere molto tempo in mezzo alla natura. In realtà sono sempre stata in viaggio, da quando avevo quattordici anni e ho lasciato la mia casa a Liptov, in Slovacchia, per iniziare a lavorare come modella. (Kat era nella ‘squadra’ dell’Elite, l’agenzia che ha lanciato Claudia Schiffer, Linda Evangelista, Paulina Porizkova, ndr).

Katarina Benzova con Jimmy Page
Katarina Benzova con Jimmy Page

Dalle passerelle fashion all’olimpo del rock il passo è breve: nel 2010, durante il concerto dei Guns N’ Roses a Vienna, Kat riesce ad entrare nel backstage con il suo Vip pass ed inizia a scattare dal lato del palco. Le sue foto girano su Facebook fino a catturare l’attenzione della band, che mette subito ‘like’, e la invita al concerto successivo a Praga.

Axl Rose, (C) Katarina Benzova Photography
Axl Rose, (C) Katarina Benzova Photography

F: La fotografia è diventata il suo mestiere da poco, che cosa faceva prima?

KB: Quando mi sono stancata di fare la modella ho incominciato a guardarmi intorno, facevo l’istruttrice di nuoto per bambini durante il giorno, e la dj di notte! Passare dall’altro parte dell’obiettivo non è stato così strano come potrebbe sembrare: ero circondata da fotografi ed artisti per la maggior parte del tempo, molti trucchi del mestiere li ho imparati proprio durante i servizi fotografici: le tecniche di illuminazione, ecc.

Paul Stanley (C) Katarina Benzova Photography
Paul Stanley (C) Katarina Benzova Photography

F: Immagino sia molto diverso, ora ha più controllo, su che cosa si concentra di più?

KB: All’inizio cominci a fotografare pensando di portare nelle cose che vedi intorno a te la tua personale visione della realtà. Ma ho capito presto che non era quello che volevo, che non è questo quello che corrisponde alla mia idea della fotografia. Così come non mi piace lavorare in studio perché l’atmosfera risulta troppo diversa. Sono più una documentatrice, che utilizza l’obiettivo per documentare quello che sta succedendo intorno’.

Kat con Joe Perry e Steven Tyler durante il tour australiano degli Aerosmith (2013)
Kat con Joe Perry e Steven Tyler durante il tour australiano degli Aerosmith (2013)

‘Ecco perché preferisco lavorare durante i live, soffermarmi sui posti, perché ogni città, ogni paese in cui vado rappresenta una sfida diversa che cambia a seconda del contesto e della serata. Riprendere quello che succede in quel preciso istante, questo è quello che mi interessa. L’arte di catturare quello che si sta svolgendo di fronte ai tuoi occhi proprio in quel momento, senza intervenire’.

The Dead Daisies, ph. by Katarina Benzova
The Dead Daisies, ph. by Katarina Benzova

Oggi Kat Benzova è una delle più cercate fotografe rock nel mondo, impegnata regolarmente in tour con band del calibro di KORN, Motley Crue, KISS, Thin Lizzy, ZZ Top, The Cult, Aerosmith, Buckcherry, The Dead Daisies,oltre ai Guns N’ Roses.

‘Mi piace anche girare video e documentari, ne ho già fatto uno che s’intitola ‘Revolución’ e racconta l’esperienza del viaggio a Cuba con i Dead Daisies, il primo gruppo rock americano a suonare nell’isola del Che: mi piacerebbe dedicarmi sempre di più a queste cose in futuro!’
The Dead Daisies @Cuba, ph. by Katarina Benzova
The Dead Daisies @Cuba, ph. by Katarina Benzova
F: Ha tatuato una poesia sul braccio, di che cosa si tratta?

KB: Sì, è del poeta indiano Kalidasa ed è scritta in sanscrito. Dice
Salutation to the Dawn

Look to this day!
For it is life, the very life of life.
In its brief course
Lie all the verities and realities of your existence:
The bliss of growth
The glory of action
The splendor of beauty
For yesterday is but a dream
And tomorrow only a vision
But today well lived makes every yesterday a dream of happiness
And every tomorrow a vision of hope.
Look well, therefore to this day!
Such is the salutation to the dawn

Links:
Official site: http://www.katarinabenzova.com/
Facebook: https://www.facebook.com/KatarinaBenzova/?fref=ts&ref=br_tf&qsefr=1
Instagram: https://www.instagram.com/katbenzova_photo/

 

 

Rock Camp Summer Music Festival, 8-9-10 luglio Trebiciano (Trieste)

Sta prendendo forma la I° edizione del Rock Camp Summer Festival, la tre giorni no stop di rock e metal organizzata dall’associazione Rock Out X Project che si prepara ad invadere l’altipiano triestino durante il secondo weekend di luglio. Confermate le date, si parte venerdì 8 luglio alle 15 con uno ‘spara tutto rock’ di 72 ore di concerti e spettacoli che durerà fino all’alba di lunedì 11 luglio.

Continua la lettura di Rock Camp Summer Music Festival, 8-9-10 luglio Trebiciano (Trieste)

A New Scar: uscito l’ep e minitour con date anche in Slovenia e Croazia

È uscito il 14 maggio 2016 ‘zero tecnica/solo impatto’, ep di A New Scar distribuito da Planet K Records con Rotten Roll Productions. Il progetto è targato Udine/Pordenone/Ferrara dalle città dei suoi tre componenti: il Dezo (ex Spavaldery) alla voce e chitarra, Don Diego (Impact/Yes, We Kill!) al basso e Stefano ‘Bone’ Bonanni (Upset Noise, Eu’s Arse) alla batteria.

Continua la lettura di A New Scar: uscito l’ep e minitour con date anche in Slovenia e Croazia

Damned Pilots: nuovo video ‘Believin In’, intervista al regista Mario Orman

E’ disponibile online il nuovo video dei Damned Pilots ‘Believin In’ tratto da ‘One More Mission’ uscito lo scorso 7 maggio per la Planet K Records. Il video, che è un vero e proprio short movie dalle atmosfere post-apocalittiche, è diretto da due apprezzati filmakers triestini, Mario Orman e Gabriel Covacich.

‘Il video nasce come cortometraggio sci-fi dal titolo ‘Souvenir’. E’ una mia idea che poi ho sviluppato insieme a Gabriel, che vi compare in veste di attore e realizzatore degli effetti speciali’, racconta Mario Orman, conosciuto per i suoi video con Sinheresy, SilentLie, Lykaion.

‘La storia ruota intorno all’idea che esistono degli alieni che sotto forma di gigantesche meduse, distruggono tutti i mondi nei quali arrivano. Prima di andarsene, prendono da ogni pianeta un souvenir, che in questo caso è l’ultimo essere umano rimasto’.

Che cosa vi ha colpito di più di questo video?
Risponde Don Nutz, batterista dei Damned Pilots: ‘Conoscevo Mario già da tempo, e mi piacevano i suoi lavori, oltre al fatto che conoscevo anche Gabriel Covacich, che per certi aspetti ha un talento davvero geniale. Il video mi ha colpito subito per come racconta una storia originale e divertente, ma al tempo stesso in maniera profonda’.

Di recente Mario Orman ha diretto ‘Black or White’ del rapper triestino Jeremy,  con protagonista Felisja Piana in arte Fishball, modella e pin up punk seguitissima su Instagram e con oltre 170 mila ‘mi piace’ su Facebook. Nel 2011 Orman ha fondato la Borderlinemovies, una casa di produzione che opera nell’ambito cinematografico, televisivo e pubblicitario con sede a Trieste.

Tetris di Trieste: finale di stagione con il botto

Fine stagione con il botto per il Tetris, il club di Cavana chiude in bellezza un cartellone live che, partito a settembre con i festeggiamenti per il decimo anno di attività dell’associazione, ha portato a Trieste i migliori nomi dell’underground sia locale che internazionale. Pater Nembrot, Jucifer, Ufomammut, Fuzz Orchestra sono soltanto alcuni dei nomi che hanno scaldato le ultime settimane di questo maggio insolitamente freddo e piovoso: ed in programma ci sono ancora giovedì 19 Stray Dog (indie folk/Americana, SRB), sabato 21 Royal Rumble (hard rock/grunge/crossover, TS) + Karburo (Seventies hard rock, TS), venerdì 27 Mombu (voodom dalla capitale) ed, infine, sabato 28 maggio, il release party del primo album autoprodotto dalla Bencazzadadiscoparty. Continua la lettura di Tetris di Trieste: finale di stagione con il botto