Archivi categoria: news

Reb Beach (Whitesnake, Winger) per la prima volta a Trieste giovedì 15 dicembre

Proseguono gli eventi targati Rock Out X Project con protagonisti nomi di punta della scena heavy internazionale. Dopo i progster svedesi Seventh Wonder, ospiti dell’associazione all’inizio di novembre, sarà la volta di Reb Beach, che si esibirà live per la prima volta a Trieste giovedì 15 dicembre 2022 presso la Casa delle Culture di Prosecco.

Porte: h. 20.00

Reb Beach & The Bad Boys: h. 20.30 (130 min.)

A seguire è previsto un incontro con i fans per foto ed autografi di rito

 Info biglietti ➡ https://bit.ly/3ETP5mn

‘Il prossimo 15 dicembre festeggeremo il Natale anticipatamente con l’ultimo concerto organizzato per quest’anno, che coincide anche con l’ultima data del tour europeo del guitar hero Reb Beach’, spiegano gli organizzatori. ‘Reb Beach (nome completo Richard Earl Beach, Jr.) è un chitarrista heavy metal statunitense, considerato tra i migliori 10 guitar hero del mondo, il suo stile è ispirato principalmente da Eddie Van Halen e dalla musica fusion. Dopo aver iniziato da session man di artisti come Roger Daltrey, Bob Dylan, Fiona, Howard Jones, Chaka Khan, Bee Gees, ha conquistato il vero successo con i Winger (Best New Heavy Metal Band agli American Music Awards nel 1990), insigniti del disco di platino negli Stati Uniti, anche grazie al singolo ‘Miles Away’ adottato all’epoca come inno ufficiale della Guerra del Golfo.

Oltre ad avere pubblicato tre album da solista, è entrato a far parte della band di Alice Cooper, dei Dokken e dei Night Ranger. Attualmente è in forza, oltre ai riformati Winger, al progetto della Frontiers Records Black Swan ma soprattutto agli Whitesnake, di cui è il chitarrista ufficiale sin dal lontano 2006.
Il leggendario chitarrista americano sarà in tour in Francia, Spagna ed Italia con la sua band The Bad Boys che vedrà la presenza (un’altra prima volta a Trieste!- di Michele Luppi, tastierista dei Whitesnake, per una serata speciale dedicata ovviamente alla band di Coverdale, ma anche con canzoni dei Winger e dei Dokken…un vero tuffo nei mitici ’80!

Eryx London, in uscita l’Ep ‘Live At Maida Vale Studio 4’

Nuovo Ep in uscita per Eryx London, post punk band capitanata da Eryx, grintosa songwriter e cantante che da un paio d’anni si è trasferita a Nottingham, nella regione inglese delle Midlands, la terra del punk!

L’Ep è stato registrato e mixato nella John Peel Room dei Maida Vale di Londra, i mitici studios della BBC, e sarà disponibile in streaming e download sul profilo Bandcamp della band dal 18 novembre 2022.

Questa la tracklist:

1. Cult
2.The Grin
3. Parasite
4. Black Snow (it’s you) 

 

Molto intensa anche l’attività live della band, che dopo il periodo della pandemia ha ripreso ad esibirsi sui palchi dei numerosi club e festival legati al genere. La scorsa estate Eryx London hanno suonato al Rebellion Festival, vera e propria enclave del punk che si tiene nella località di Blackpool, e dove torneranno anche nella prossima edizione, in programma dal 3 al 6 agosto 2023.

Eryx London sono:

Eryx Wardvocals

Reuben Jonesguitar

Ali Findlaybass

Colin Warddrums

Buss: in arrivo il debut album ‘Aroused’

The heavy psych power trio BUSS is coming back with his first full length AROUSED!!! The album will see the light November 11th, 2022 with the support from Rocket Panda Management.
BUSS are a heavy rock trio from Trieste (Italy) that offers fuzzy sounds matching with stoner riffs. Formed in high school and inspired by the underground scene from the 70’s and the 90’s. In 2020 they’ve recorded an EP and introduced themselfs to the public.

Watch the band’s video ‘PISTOL SHRIMP here:

TRACKLIST:
WOLAND
CANNED FEAR
IRON FLIES
PISTOL SHRIMP
ONION RINGS
GARDEN OF FOOLS
BEER SONG
MINT JULEP (Bonus track)

ALBUM DESCRIPTION:
Whatever happend in the past two years, clearly showed that we probably choosed the worst historical period to make and enjoy music. Don’t need to tell you what we’re talking about. But even if sabotaged and talented in making wrong decisions, we found enough time to work on something that bands use to do: a full album. AROUSED was the right word to describe our mood: lustful, provocative and disappointed. Sexy woman’s fingers on the cover, can clearly describe our pleasure in our music, but still uncofortable with our times. All songs are written and performed by Buss except the bonus track ‘Mint Julep” written by the italian author Nino Ferrer in the 60’ and revisited in our style. Our riffs were recorded with only heavy vintage classic instruments and even with prototypes. Nothing strange if at some point the bass cabinet burned down…
Recorded and cuddled by the only reliable Truck Terminal Studio, mixed by James Atkinson at The Stationhouse in the U.K. and mastered by Claudio Bisi. Powered by Rocket Panda Management.

BUSS is:
Erik Carpanibass & vocals
Patrik Pregarcguitar
Ivan Kraljdrums

BUSS  Online:

INSTAGRAM: https://www.instagram.com/buss_band/?hl=it

FACEBOOK: https://www.facebook.com/bussband1/

YOUTUBE: https://www.youtube.com/channel/UCwO8r3tIDLWRm0A3PDh92bA

video Flying Lady: https://www.youtube.com/watch?v=XT9npMejVVE

video Stagnant Pool: https://www.youtube.com/watch?v=6GykeP49YqY

SOUNDCLOUD: https://soundcloud.com/buss_band

BANDCAMP: https://bussband1.bandcamp.com/album/ep

SPOTIFY: https://open.spotify.com/artist/4uMAPbiebLnh3H6sjwCx7r

The Quireboys, anche il bassista storico Nigel Mogg si riunisce con Spike e Guy Bailey

Two Become Three: Nigel Mogg returns to join Spike and Guy Bailey as new Quireboys shows lined up Quireboys bass legend, Nigel Mogg, announces today he’s joining forces with Spike and Guy Bailey as the original Quireboys line-up reforms for a new chapter in its story – with new music already being written and a show announcement imminent. Nigel comments: “I’ve known Spike since we were 18 and he’s one of my best friends. People know him as the bigger-than-life rock & roller he is on stage – as he should be – but behind the scenes he’s genuine, kind, hard-working and very loyal to people. I’ve really felt for what Spike has been put through and it’s time to stand with my friend. I called Spike this morning to offer my services and told him I was all in. So I’m heading to London, plus he’s got Pete Way’s bass at his house for me.”Spike added: “Guy Bailey and I are so pleased Nigel is back, I never wanted him to leave the band. Nigel is such a special friend and I know so many fans have been really hoping this would happen.””When three members of my band announced their split away the other month, it was sad this was accompanied by comments on my character that were unnecessary and untrue. I am refraining from running former band members down because it doesn’t achieve anything and, in simple terms, everyone just has to move on. As it happens, so many positives have come from the negatives in recent weeks. I’m reunited with original members of our band, Guy Bailey and me are writing new music again, old songs from the early days have been uncovered for completion and live shows now are on the way. That’s right, we’ll be announcing dates for our first two Quireboys shows for the autumn in the next week or so.””Once again – and I don’t apologise for the fact I keep saying it – an enormous and heartfelt thank you again to you, the fans, whose support has been absolutely phenomenal through such an unsettling time. You have been the extra band member through this time of change and we’ll repay the love and support with new Quireboys music and shows.”

God bless!

Spike

xxx

#quireboys

Dopo il chitarrista storico Guy Bailey, anche il bassista originale dei THE QUIREBOYSNigel Mogg, si è riunito con il cantante Spike per lavorare a un nuovo album della band e per tenere dei concerti nella seconda metà del 2022.

Un mese e mezzo fa, gli altri membri dei THE QUIREBOYS hanno annunciato la separazione da Spike, il quale ha respinto il licenziamento e rivendicato la proprietà intellettuale sul gruppo in quanto fondatore, unico membro fisso e autore dei loro brani.

Al momento non è noto quindi quale delle due parti proseguirà con il nome THE QUIREBOYS.

Alive! Metal Fest domani a Prosecco: bill e orari aggiornati

Cari ROCKERS,

un paio di aggiornamenti importanti.

Come avrete notato, causa Covid, i TYTUS son posticipati al prossimo Rock Camp. Ecco gli orari ufficiali riveduti e corretti:

Apertura porte: 17.00

17.30-18.40 THE SHAMELESS

19.00-20.00 BRUZAI

20.20-21.15 ESTRIVER

21.40-23.00 SINHERESY

Causa ordinanza comunale anti-movida siamo costretti a spegner la musica alle 23.00 per cui accorrete numerosi già nel pomeriggio!!!

Il teatro è una figata ma in previsione di tutta la gente che verrà (stiamo ricevendo molte richieste!!!) e quella relativa al meteo (28°C) abbiamo preso una decisione: il festival si farà nel giardino all’aperto. Vi troverete zone di ristoro, zone alberate, griglie e birre a fiumi.

Evento Facebook: Alive! Metal Fest 2022

artwork by L.C. Cimaz

ALIVE! [significato: un Live/concerto dal vivo ma anche attivi, sopravvissuti, vivi (e vegeti!)] Dopo questi terribili anni che hanno paralizzato il mondo e privato di ogni possibilità di creare eventi, feste e concerti, tornano gli organizzatori del famigerato Rock Camp che ha visto, nel corso degli anni, la partecipazione di più di un centinaio di band provenienti, non solo dalla nostra Regione e dal resto d’Italia, ma anche dalle vicine Slovenia, Croazia, Austria e Svizzera’, spiega l’associazione Rock Out X Project che organizza l’evento. ‘Per rimuovere la polvere dagli amplificatori e la ruggine di tutti questi anni di inattività, l’Associazione Rock Out X Project ha deciso, a seguito delle nuove disposizioni dell’ultimo DPCR in materia di Covid, di tornare in pista, con una sorta di warm-up, un allenamento per il possibile ritorno dei Rock Camp estivi. E lo farà con un mini-festival che si svolgerà nell’arco della giornata di sabato 21 maggio con inizio già nel primo pomeriggio, all’interno del bellissimo teatro del Kulturni Dom di Prosecco, permettendo l`allestimento di chioschi per cibo e bevande varie, nell’adiacente giardino all’aperto. Il programma del festival prevederà la partecipazione di un variegato roster di band. Partendo dai giovanissimi THE SHAMELESS (chitarrista e batterista hanno 15 anni!), la risposta nostrana alla band del film ‘School of Rock’; passando ai più datati BRUZAI che rileggono in chiave old school punk rock numerosi classici del rock, pop e della new wave. Sarà poi la volta dei neonati ESTRIVER (ex Bluerose) che avranno finalmente la possibilità di promuovere dal vivo il loro album d’esordio ‘Outcry’ uscito a fine gennaio e che ha visto, tra gli altri, la partecipazione straordinaria della cantante Dorina. Co-headliners della serata i TYTUS, che con le loro sonorità thrash mischiate a quel NWOBHM che ha fatto la fortuna di famigerate band inglesi (Iron Maiden, Saxon, etc…), si imbarcheranno in un tour estivo in giro per l’Europa.
A chiudere la serata ci sarà la band metal triestina probabilmente più nota a livello internazionale, (ad esclusione dei Rhapsody of Fire), ovvero i SINHERESY!’
INGRESSO GRATUITO (tessera associativa 5 eur) // regolamentata in materia di anti covid DCPR in auge il 21 maggio

The Dead Daisies: annunciano il tour europeo, una data a Trieste

Dopo il posticipo del tour di febbraio, THE DEAD DAISIES annunciano nuove date durante l’estate. Il supergruppo rock che vede in formazione David Lowy (chitarra ritmica), Doug Aldrich (chitarra solista), il leggendario Glenn Hughes (voce e basso) e Brian Tichy (batteria), si esibirà il 2 luglio al Fabrique di Milano e la sera successiva, domenica 3 luglio, a Trieste!

Igorrr: i dettagli della data di Lubiana

Dopo due anni di stop forzato, è ripresa a pieno ritmo l’attività di Dirty Skunks, l’associazione che dal 2002 porta nella capitale slovena il meglio della scena metalhc punk underground! 

Fittissimo il cartellone primaverile, tra cui spicca il recupero della data di Igorr, in programma martedì 3 maggio al Kino Šiška di Lubiana. In apertura al collettivo francese ci sarà il live set di Otto von Schirach e il duo darksynth sloveno Neuromancer.

ORARI
18:30 blagajna/box office
19:00 doors/vrata
19:30 Neuromancer
20:20 Otto Von Schirach
21:40 IGORRR

I biglietti precedentemente acquistati rimangono validi per la nuova data.

Evento Facebook Igorrr, Otto Von Schirach, Neuromancer – Kino Šiška

Prezzo del biglietto in prevendita: € 22,00 + d.p.
Prezzo del biglietto in cassa: € 25,00

Biglietti disponibili su On Parole

Trieste, la protesta No Pass suona il rock

Dal Porto al palco, dalla ribalta mondiale all’apparente oblio delle ultime settimane, la protesta no green pass a Trieste si conferma più viva che mai. A farsene portavoce, questa volta non sono più i lavoratori portuali, ma musicisti della scena underground locale, silenziosa ormai da mesi.

‘Ci dispiace non partecipare all’evento, ma abbiamo deciso di non lasciare fuori dai nostri concerti e non discriminare nessuno’ si legge sulla pagina Facebook dei TSO, band alternative rock che avrebbe dovuto suonare il prossimo 12 febbraio al Teatro di San Giovanni insieme alla storica band post punk di Udine LDV. ‘Non suoneremo dove sarà richiesto il green pass e vogliamo esprimere il nostro dissenso contro questo folle strumento di discriminazione. Ringraziamo i nostri amici del Mold che hanno organizzato questo evento e per aver compreso questa nostra decisione’ è la sintetica spiegazione del gruppo, che ha all’attivo due album e numerosi tour internazionali.

Pronta la replica da parte degli organizzatori Mold Records, e che di seguito riportiamo:

‘Con estremo rammarico comprendiamo, anche se non condividiamo affatto, la decisione della band TSO di non prendere parte al live che abbiamo organizzato. Non ci siamo mai schierati su alcun fronte ma ci teniamo ad esprimere la nostra posizione. La missione di Mold Records da quando è nata è stata esclusivamente quella di dare spazio ed opportunità ad artisti emergenti, con repertorio proprio e qualitativo, di esprimere la propria produzione artistica. Tutto ciò avendo sempre a disposizione il massimo della professionalità tecnica, organizzativa, promozionale e programmatica per operare come veri e propri professionisti in un clima di festosa amicizia e di massima trasparenza professionale. Lavoriamo esclusivamente con due obiettivi: dare il meglio agli artisti per promuovere la propria musica e offrire al pubblico il massimo della resa. In questi tempi difficili, in qualità di organizzatori, ci assumiamo degli oneri sia commerciali che di responsabilità enormi. Non siamo assolutamente entusiasti delle normative vigenti ma il senso di responsabilità e la gravità del blocco attività del 2020 che abbiamo alle spalle ci sono molto chiari. Pensiamo infatti che fare qualcosa per loro e per il pubblico sia meglio che non fare nulla. Riteniamo in fine che abbandonare l’attività e fermare le iniziative artistiche non sia assolutamente un modo di manifestare dissenso nei confronti dello status attuale del settore dell’intrattenimento ma semplicemente una resa. Molte realtà simili a noi sono “morte” a causa della situazione in cui ormai viviamo da due anni. Noi stiamo facendo il possibile per i nostri artisti e per il nostro pubblico per restare in vita e per essere un riferimento solido. Se lavorare per il nostro pubblico ed i nostri artisti nella legalità significa discriminare, ci dispiace ma per noi non è affatto così. Detto ciò ringraziamo con stima e serenità gli amici TSO e rispettiamo la loro decisione. Per i biglietti emessi fino ad oggi 2 febbraio 2020, per chi lo richiedesse, emetteremo il rimborso integrale. Per il resto, i nostri Sun’s Spectrum che ringraziamo prenderanno il posto dei TSO mentre resterà invariata la presenza della prima data con gli LDV con i quali ci scusiamo per il disagio. Vi aspettiamo numerosi, per gli artisti, per la musica, per andare avanti’.

Welcome Coffee: ‘Light Years Away’ è il secondo album della band triestina

‘Light Years Away’ è il secondo album dei Welcome Coffee, uscito lo scorso 22 ottobre per Overdub Recordings. Prodotto dai Welcome Coffee in collaborazione con Marco Parlante, il disco segue ‘The Mirror Show’ (2017), segnalato dalla critica come uno degli esordi più interessanti nel panorama del rock ‘alternativo’ made in Italy.

Welcome Coffee ‘Light years Away’, Overdub Recordings 2021

‘Rispetto ai lavori precedenti, ‘Light Years Away‘ è un disco più rock’, spiegano, ‘con un ascolto più scorrevole e diretto ma nello stesso tempo mantiene le venature prog e la consueta contaminazione tra vari generi musicali tipica della band’. Anche in questo lavoro, infatti, si spazia dalle atmosfere rilassanti di ‘Rainbows & Clouds‘ e ‘Stolen Land‘ a quelle più’ pesanti di ‘Ice in my Mouth‘ e ‘She‘, passando per canzoni dall’impronta tipicamente prog come ‘Sick‘, ‘Just Say No‘ e ‘The Man who Cried the World‘.

Registrato e mixato da Marco Parlante presso il Show Bros Studio di Trieste e masterizzato al Birland Studio di Gorizia da Francesco Marzona, la copertina invece è stata curata dal grafico argentino Andres Furioso.

Il video di ‘Light Years Away’, dal primo singolo, diretto da Paolo Pascutto e Giulio C. Ladini, è ambientato nello spazio ed è stato interamente disegnato da Paolo Pascutto.
Girato presso i 3d greenscreen studio dei BASE2 Studio di Gorizia, il video narra delle vicende di un astronauta che perso nello spazio si imbatte in avventure incredibili che solo la fantasia di un bambino può creare.

‘Ice in my Mouth’, dal secondo singolo estratto, è una sorta di ‘esperimento’, in quanto interamente girato in presa diretta usando 12 cellulari posizionati con pinze ed aste su un bus di linea degli anni 70.

Welcome Coffee are:

Alessandro Cassese – Lead guitars
Stefano Ferrara – Bass and acustic guitar
Andrea ‘Armando’ Scarcia – Vocals and harmonica
Andrea Parlante – Keyboards
Michele Manfredi – Drums

Website | Bandcamp | YouTube| Soundcloud

Pola, la mostra ‘Long Play’ inaugura la nuova Galleria del Rock

Con ‘Long Play’, dieci ritratti di altrettanti volti simbolo della scena rock dell’ex Jugoslavia, ha finalmente aperto i battenti lunedì 5 luglio la Galleria Rock Istriana, negli spazi dell’ex bar della stazione dei bus di via Carrara a Pola. Un folto pubblico ha affollato la festa d’inaugurazione, che ha visto la presenza dei promotori della Galleria Nenad Marjanović ‘Fric’ e Diego Bosusco ‘Ptica’ (KUD IDIJOTI), la curatrice della mostra Paola Orlić (ANIMAFEST) e numerosi ospiti.

Quello della Galleria del Rock è un vero e proprio sogno che si concretizza per Pola, dove, già a partire dagli anni ’80 si è sviluppata una potente scena rock con gruppi come Atomsko sklonište, Kud Idijoti, Messerschmitt, The Spoons, ed anche festival hardcore punk di rilievo come il Monteparadiso e club come l’Uljanik.

Guarda il video dell’inaugurazione:

Due i livelli su cui si articola la Galleria, dove al pianterreno sono esposti una decina di ritratti con protagonisti i volti che hanno fatto la storia della scena punk rock dell’ex Jugoslavia realizzati dal fotografo Blagoja Borislav Pešić.

Il percorso proseguirà poi al primo piano, che, secondo le intenzioni dei gestori, ospiterà materiale e memorabilia riguardanti le tante star internazionali ospiti a Pola, tra cui Boney M, Sting, Status Quo, Jamiroquai, James Brown e Motörhead.

Foto copertina credits: Manuel Angelini per Regional Express.hr