Archivi categoria: musica

Buss: nuovo singolo, debut album a novembre

The heavy psych power trio BUSS is coming back with his first full length AROUSED!!! The album will see the light November 11th, 2022 with the support from Rocket Panda Management.
BUSS are a heavy rock trio from Trieste (Italy) that offers fuzzy sounds matching with stoner riffs. Formed in high school and inspired by the underground scene from the 70’s and the 90’s. In 2020 they’ve recorded an EP and introduced themselfs to the public.

Watch the band’s first single/video ‘CANNED FEAR’ here:

TRACKLIST:
WOLAND
CANNED FEAR
IRON FLIES
PISTOL SHRIMP
ONION RINGS
GARDEN OF FOOLS
BEER SONG
MINT JULEP (Bonus track)

ALBUM DESCRIPTION:
Whatever happend in the past two years, clearly showed that we probably choosed the worst historical period to make and enjoy music. Don’t need to tell you what we’re talking about. But even if sabotaged and talented in making wrong decisions, we found enough time to work on something that bands use to do: a full album. AROUSED was the right word to describe our mood: lustful, provocative and disappointed. Sexy woman’s fingers on the cover, can clearly describe our pleasure in our music, but still uncofortable with our times. All songs are written and performed by Buss except the bonus track ‘Mint Julep” written by the italian author Nino Ferrer in the 60’ and revisited in our style. Our riffs were recorded with only heavy vintage classic instruments and even with prototypes. Nothing strange if at some point the bass cabinet burned down…
Recorded and cuddled by the only reliable Truck Terminal Studio, mixed by James Atkinson at The Stationhouse in the U.K. and mastered by Claudio Bisi. Powered by Rocket Panda Management.

BUSS is:
Erik Carpanibass & vocals
Patrik Pregarcguitar
Ivan Kraljdrums

BUSS  Online:

INSTAGRAM: https://www.instagram.com/buss_band/?hl=it

FACEBOOK: https://www.facebook.com/bussband1/

YOUTUBE: https://www.youtube.com/channel/UCwO8r3tIDLWRm0A3PDh92bA

video Flying Lady: https://www.youtube.com/watch?v=XT9npMejVVE

video Stagnant Pool: https://www.youtube.com/watch?v=6GykeP49YqY

SOUNDCLOUD: https://soundcloud.com/buss_band

BANDCAMP: https://bussband1.bandcamp.com/album/ep

SPOTIFY: https://open.spotify.com/artist/4uMAPbiebLnh3H6sjwCx7r

Pietrasonica, il 5 e 6 agosto a Osoppo con Wo Fat, Earth Ship, Oreyeon & Many More!!!

Ritorna con un’edizione da urlo il Pietrasonica, tra i più importanti festival stoner e rock psichedelico dell’estate, che dalla pedemontana friulana espande le vibrazioni spaziali fino al cuore del cosmo ed oltre.

Evento FB: Pietrasonica @Parco della Colonia, Osoppo (UD), 5-6-agosto

www.pietrasonica.com

Giunto alla sua 13esima edizione, può vantare di aver ospitato nel passato un numero di band fondamentali per tutto il presente della scena neo psichedelica e non solo, dai Colour Haze ai Rotor passando per Sungrazer, The Egocentrics, My Sleeping Karma, Kadavar, Samsara Blues Experiment e molti altri ancora, nel segno della passione per il genere ed il divertimento in mezzo al verde, dato che da sempre questa kermesse partita dall’intuizione di un gruppo di amici si è svolta in mezzo alla benevolenza di un’area verde attrezzata e ospitale. L’amore per le cose fatte bene e l’organizzazione puntigliosa e sincera fanno il resto, e da sempre chi si è recato a questa epifania del suono ritorna, felice.

L’edizione 2022, dopo un anno di pausa ed un’edizione ridotta – sempre per cause pandemiche non volute – riporta il festival al formato classico e canonico della due giorni, con dieci band fotoniche, una prima nazionale che coincide con l’unica data italiana di una tra le più interessanti realtà desert blues d’oltreoceano – i WO FAT, decani del genere, martello per cervelli e grandi mattatori; ed altre nove band provenienti sia dai dintorni che da tutta Europa. Dagli alternative stoner HARAM!(TS-PN) con i loro watt molesti agli ispidi instrumental stoners DESERT WAVE (Vicenza), dai verdi ma rocciosi e ammiccatamente seventies BUSS (TS) ai rodati space rocker OREYEON (La Spezia), i bergamaschi HUMULUS ci riporteranno alla Sky Valley mentre gli svizzeri CARSON ci faranno amabilmente venire il torcicollo coi loro riff. I berlinesi EARTH SHIP, sludge magnetico e psichedelico, ci spingeranno al confine tra cosmo e inferno, THE BLACK WIZARDS dal Portogallo ci ricorderanno che è bello essere freak e schiacciare il piede sui distorsioni spazio-temporali.
Oltre alla musica, l’organizzazione garantisce chioschi forniti, una fiera del disco ed un mercatino, l’area per i più piccoli, la serigrafia per stampare le magliette, all’insegna del divertimento e del good living.

The Wild Bunch, il grande ritorno a Prepotto sul Carso il 15 e 16 luglio

C’è attesa per la 25ma edizione del Motorbunch, che dopo due anni di stop forzato a causa della pandemia, torna finalmente venerdì 15 e sabato 16 luglio a Prepotto di S. Pelagio. Ad organizzare, come sempre The Wild Bunch, storico club attivo a Trieste dal 1988!

La mitica Pineta si prepara dunque per ri-accogliere bikers ed appassionati di motociclette da tutta Europa, chioschi a base di pollo e specialità tipiche come cevapcici e ombolo, il tutto ovviamente innaffiato da birra e drink, gli stand del mercatino e…tanto rock n’ roll!!!!

Evento Facebook: XXV Motorbunch

Si parte venerdì 15 luglio con gli Alter Ego, rock n’ roll trio originario di Pordenone, con un sound che si muove tra rock n’ roll, punk, country e surf. A seguire i Tytus, reduci dalle trionfali date in Francia e Germania!

La festa prosegue sabato 16 luglio con Pulp Maniacs, rock n’ roll ispirato dal cinema di Quentin Tarantino, e da Milano Viboras, punk rock band capitanata dalla talentuosa Irene. Gran finale con i Superhorror horror punk metal from Verona…lasciate a casa i bambini!!!! 🧟😁

Accomodations:

Agriturismo Skerlj @Sales +39 040 229253

B&b Burja @Ternova Piccola +39 040 2024133 www.burja.it

Agriturismo Lupinc @Prepotto +39 040 200848 www.lupinc.it

B&b Strupetou @Malchina +39 040 2907126 www.stropetou.it

Agriturismo Gradec @Slivia +39 040 201116 www.gradec.it

Agriturismo Bajta @Sales +39 339 9678152 www.bajta.it

Allegra Fattoria @Malchina 23/a +39 040 299939

The Quireboys, anche il bassista storico Nigel Mogg si riunisce con Spike e Guy Bailey

Two Become Three: Nigel Mogg returns to join Spike and Guy Bailey as new Quireboys shows lined up Quireboys bass legend, Nigel Mogg, announces today he’s joining forces with Spike and Guy Bailey as the original Quireboys line-up reforms for a new chapter in its story – with new music already being written and a show announcement imminent. Nigel comments: “I’ve known Spike since we were 18 and he’s one of my best friends. People know him as the bigger-than-life rock & roller he is on stage – as he should be – but behind the scenes he’s genuine, kind, hard-working and very loyal to people. I’ve really felt for what Spike has been put through and it’s time to stand with my friend. I called Spike this morning to offer my services and told him I was all in. So I’m heading to London, plus he’s got Pete Way’s bass at his house for me.”Spike added: “Guy Bailey and I are so pleased Nigel is back, I never wanted him to leave the band. Nigel is such a special friend and I know so many fans have been really hoping this would happen.””When three members of my band announced their split away the other month, it was sad this was accompanied by comments on my character that were unnecessary and untrue. I am refraining from running former band members down because it doesn’t achieve anything and, in simple terms, everyone just has to move on. As it happens, so many positives have come from the negatives in recent weeks. I’m reunited with original members of our band, Guy Bailey and me are writing new music again, old songs from the early days have been uncovered for completion and live shows now are on the way. That’s right, we’ll be announcing dates for our first two Quireboys shows for the autumn in the next week or so.””Once again – and I don’t apologise for the fact I keep saying it – an enormous and heartfelt thank you again to you, the fans, whose support has been absolutely phenomenal through such an unsettling time. You have been the extra band member through this time of change and we’ll repay the love and support with new Quireboys music and shows.”

God bless!

Spike

xxx

#quireboys

Dopo il chitarrista storico Guy Bailey, anche il bassista originale dei THE QUIREBOYSNigel Mogg, si è riunito con il cantante Spike per lavorare a un nuovo album della band e per tenere dei concerti nella seconda metà del 2022.

Un mese e mezzo fa, gli altri membri dei THE QUIREBOYS hanno annunciato la separazione da Spike, il quale ha respinto il licenziamento e rivendicato la proprietà intellettuale sul gruppo in quanto fondatore, unico membro fisso e autore dei loro brani.

Al momento non è noto quindi quale delle due parti proseguirà con il nome THE QUIREBOYS.

StonerKras Fest: il 20 agosto la prima edizione sul Carso triestino

Rocket Panda Management e il Circolo Giovanile – Mladinski Krožek Prosek-Kontovel presentano la prima edizione dello StonerKras Fest!!!

Il festival si svolgerà sabato 20 agosto a Prosecco (Trieste) nella magica location “B’lanc” – spazio situato dietro il teatrino di Prosecco.

NEBULA (heavy psych, USA)

BUSS (heavy psych, ITA)

OMEGA SUN (stoner doom, SLO)

GLORY OWL Exclusive Reunion Show (stoner rock, ITA)

SAMSATION (psychedelic rock, SLO)

BIG BLACK WHALE (stoner rock, ITA)

a seguire: AFTERPARTY DJSET con Alternative Nite & Satisfaction crew

Evento Facebook: StonerKras Fest feat. Nebula, Buss, Glory Owl, Omega Sun, Samsation, Big Black Whale

Doors: h.16

Il festival offrirà zone ristoro e mercatini vari.

Prezzo dei biglietto: €20

Per info e prenotazione biglietti:

info@rocketpandamanagement.com

In caso di maltempo il festival si terrà nel teatro adiacente.

Per ulteriori info e prenotazione biglietti: info@rocketpandamanagement.com

Lo StonerKras è un raduno di musica psichedelica incentrato su ritmi stoner, doom e heavy psych. Il festival ha un’impronta internazionale ma con lo scopo di valorizzare la scena heavy locale, slovena e italiana, richiamando spettatori dalla regione ma anche dai paesi confinanti.
Aggregazione giovanile e scambio culturale accompagnato da buona musica!

*** NEBULA ***
(heavy-psych legends, USA)

I Nebula sono una band, che ha segnato la scena rock underground americana tra la fine degli anni ’90 e l’inizio del nuovo millennio. La band ha unito il rock’n’roll psichedelico degli anni Settanta con la musica stoner, creando così una sorta di heavy psych rock. La band è stata fondata nel 1997 dal cantante e chitarrista Eddie Glass e dal batterista Ruben Romano, entrambi membri dell’importante gruppo stoner rock Fu Manchu. Un anno dopo, la band pubblica il loro primo EP ‘Let It Burn’, che è in realtà considerato un vero e proprio album, in quanto contiene otto tracce e dura ben trentacinque minuti. L’album è stato registrato dal trio presso il famoso studio di registrazione Rancho de la Luna, nel deserto della California.

I Nebula sono rimasti fermi per tutta la durata della pandemia da Covid-19, sebbene si siano esibiti in alcuni concerti online. Uno di questi è stato il famoso ‘Live in the Mojave Desert’. Il concerto è poi diventato un disco dal vivo pubblicato lo scorso anno.
Glass e gli altri hanno inoltre iniziato a registrare del nuovo materiale, dal quale è nato il nuovo album ‘Transmission From Mothership Earth’, che uscirà il 22 luglio per la Heavy Psych Sounds Records.

Il nuovo album verrà presentato dai Nebula con un lunghissimo tour estivo nei migliori club e festival europei – ultima tappa prevista sarà proprio il StonerKras Fest, sabato 20 agosto a Prosecco (Trieste).

BUSS (heavy psych, ITA)

I BUSS sono un trio heavy rock di Trieste, che offre un sound fuzz miscelato a diversi riff stoner. Gruppo formato ai tempi della scuola superiore, ispirato dalla scena underground degli anni ’70 e ’90. Nel 2019 si sono presentati al pubblico con l’omonimo EP.

OMEGA SUN (stoner doom, SLO)

La band stoner doom slovena Omega Sun ha iniziato a suonare nel 2013
come duo strumentale ma dopo alcune prove si sono trasformati in una
vera e propria band costituita da quattro elementi e voce. Da allora gli
Omega Sun hanno macinato chilometri in Europa e negli Stati Uniti,
condividendo il palco con band come gli Unida, Yawning Man, Dopethrone, Kylesa, Pallbearer, Stoner Kebab, ecc.
Nel 2017 gli Omega Sun sono finalmente riusciti a pubblicare il loro
album di debutto ‘Opium For The Masses’ ottenendo degli ottimi riscontri dalla critica musicale. Durante la pandemia la band è riuscita a
registrare il suo secondo album, che uscirà a breve.

SAMSATION (psychedelic rock, SLO)

I Samsation sono tre fratelli e un cugino appartenenti alla minoranza slovena, cresciuti tra la campagna slovena e Trieste. Il giovane gruppo si è formato due anni fa nella cantina di famiglia. Uniti dall’amore per il rock degli anni ’70, traggono ispirazione dalle idee psichedeliche dei The Doors, Deep Purple e da altre band affini.

BIG BLACK WHALE (stoner rock, ITA)

I Big Black Whale sono un’idra a quattro teste che sputa riff
vulcanici! Scegliete voi il nome della bestia: stoner, doom o qualunque
altra cosa possa corrispondere al suono heavy. Quattro triestini, vecchi
amici devoti al sacro fuoco del fuzz. Dopo l’EP ‘Caligo’ nel 2019,
stanno attualmente lavorando a nuovi riff…

GLORY OWL (stoner rock, ITA)

Se vi piacciono le chitarre distorte e i Black Sabbath e rimpiangete il calcio degli anni ’80, quando il valore di un giocatore si misurava in lunghezza dei baffi, e Nazionali  senza filtro fumate in panchina, I Glory Owl sono la band per voi.
Sono belli, maturi, letali e pieni di rabbia adolescenziale repressa: vi faranno rimpiangere tempi più semplici, scanditi da birroni, musica del demonio, e ascelle pezzate nei peggiori centri sociali dell’ex Yugoslavia.

FB: https://www.facebook.com/StonerKrasFest

INSTA: https://www.instagram.com/stonerkrasfest/

Rocket Panda Management:

FB: https://www.facebook.com/RocketPandaManagement

INSTA: https://www.instagram.com/rocket_panda_management/

Trieste, la protesta No Pass suona il rock

Dal Porto al palco, dalla ribalta mondiale all’apparente oblio delle ultime settimane, la protesta no green pass a Trieste si conferma più viva che mai. A farsene portavoce, questa volta non sono più i lavoratori portuali, ma musicisti della scena underground locale, silenziosa ormai da mesi.

‘Ci dispiace non partecipare all’evento, ma abbiamo deciso di non lasciare fuori dai nostri concerti e non discriminare nessuno’ si legge sulla pagina Facebook dei TSO, band alternative rock che avrebbe dovuto suonare il prossimo 12 febbraio al Teatro di San Giovanni insieme alla storica band post punk di Udine LDV. ‘Non suoneremo dove sarà richiesto il green pass e vogliamo esprimere il nostro dissenso contro questo folle strumento di discriminazione. Ringraziamo i nostri amici del Mold che hanno organizzato questo evento e per aver compreso questa nostra decisione’ è la sintetica spiegazione del gruppo, che ha all’attivo due album e numerosi tour internazionali.

Pronta la replica da parte degli organizzatori Mold Records, e che di seguito riportiamo:

‘Con estremo rammarico comprendiamo, anche se non condividiamo affatto, la decisione della band TSO di non prendere parte al live che abbiamo organizzato. Non ci siamo mai schierati su alcun fronte ma ci teniamo ad esprimere la nostra posizione. La missione di Mold Records da quando è nata è stata esclusivamente quella di dare spazio ed opportunità ad artisti emergenti, con repertorio proprio e qualitativo, di esprimere la propria produzione artistica. Tutto ciò avendo sempre a disposizione il massimo della professionalità tecnica, organizzativa, promozionale e programmatica per operare come veri e propri professionisti in un clima di festosa amicizia e di massima trasparenza professionale. Lavoriamo esclusivamente con due obiettivi: dare il meglio agli artisti per promuovere la propria musica e offrire al pubblico il massimo della resa. In questi tempi difficili, in qualità di organizzatori, ci assumiamo degli oneri sia commerciali che di responsabilità enormi. Non siamo assolutamente entusiasti delle normative vigenti ma il senso di responsabilità e la gravità del blocco attività del 2020 che abbiamo alle spalle ci sono molto chiari. Pensiamo infatti che fare qualcosa per loro e per il pubblico sia meglio che non fare nulla. Riteniamo in fine che abbandonare l’attività e fermare le iniziative artistiche non sia assolutamente un modo di manifestare dissenso nei confronti dello status attuale del settore dell’intrattenimento ma semplicemente una resa. Molte realtà simili a noi sono “morte” a causa della situazione in cui ormai viviamo da due anni. Noi stiamo facendo il possibile per i nostri artisti e per il nostro pubblico per restare in vita e per essere un riferimento solido. Se lavorare per il nostro pubblico ed i nostri artisti nella legalità significa discriminare, ci dispiace ma per noi non è affatto così. Detto ciò ringraziamo con stima e serenità gli amici TSO e rispettiamo la loro decisione. Per i biglietti emessi fino ad oggi 2 febbraio 2020, per chi lo richiedesse, emetteremo il rimborso integrale. Per il resto, i nostri Sun’s Spectrum che ringraziamo prenderanno il posto dei TSO mentre resterà invariata la presenza della prima data con gli LDV con i quali ci scusiamo per il disagio. Vi aspettiamo numerosi, per gli artisti, per la musica, per andare avanti’.

Welcome Coffee: ‘Light Years Away’ è il secondo album della band triestina

‘Light Years Away’ è il secondo album dei Welcome Coffee, uscito lo scorso 22 ottobre per Overdub Recordings. Prodotto dai Welcome Coffee in collaborazione con Marco Parlante, il disco segue ‘The Mirror Show’ (2017), segnalato dalla critica come uno degli esordi più interessanti nel panorama del rock ‘alternativo’ made in Italy.

Welcome Coffee ‘Light years Away’, Overdub Recordings 2021

‘Rispetto ai lavori precedenti, ‘Light Years Away‘ è un disco più rock’, spiegano, ‘con un ascolto più scorrevole e diretto ma nello stesso tempo mantiene le venature prog e la consueta contaminazione tra vari generi musicali tipica della band’. Anche in questo lavoro, infatti, si spazia dalle atmosfere rilassanti di ‘Rainbows & Clouds‘ e ‘Stolen Land‘ a quelle più’ pesanti di ‘Ice in my Mouth‘ e ‘She‘, passando per canzoni dall’impronta tipicamente prog come ‘Sick‘, ‘Just Say No‘ e ‘The Man who Cried the World‘.

Registrato e mixato da Marco Parlante presso il Show Bros Studio di Trieste e masterizzato al Birland Studio di Gorizia da Francesco Marzona, la copertina invece è stata curata dal grafico argentino Andres Furioso.

Il video di ‘Light Years Away’, dal primo singolo, diretto da Paolo Pascutto e Giulio C. Ladini, è ambientato nello spazio ed è stato interamente disegnato da Paolo Pascutto.
Girato presso i 3d greenscreen studio dei BASE2 Studio di Gorizia, il video narra delle vicende di un astronauta che perso nello spazio si imbatte in avventure incredibili che solo la fantasia di un bambino può creare.

‘Ice in my Mouth’, dal secondo singolo estratto, è una sorta di ‘esperimento’, in quanto interamente girato in presa diretta usando 12 cellulari posizionati con pinze ed aste su un bus di linea degli anni 70.

Welcome Coffee are:

Alessandro Cassese – Lead guitars
Stefano Ferrara – Bass and acustic guitar
Andrea ‘Armando’ Scarcia – Vocals and harmonica
Andrea Parlante – Keyboards
Michele Manfredi – Drums

Website | Bandcamp | YouTube| Soundcloud

Whitesnake: Dino Jelusić entra nella band!

La gloriosa hard rock band britannica WHITESNAKE di David Coverdale ha ufficializzato l’ingresso in line-up del talentuoso singer e polistrumentista croato Dino Jelusić  (TRANS-SIBERIAN ORCHESTRA, ANIMAL DRIVE), con cui si prepara a partire per il Farewell Tour 2022.

Jelusić  (che abbiamo avuto il piacere di intervistare a Trieste in occasione del live show con gli Animal Drive al Rock Camp di Trebiciano: leggi qui l’intervista, nda)– non ha ancora specificato il suo ruolo nella band, ma secondo le indiscrezioni riportate dal sito di Sleaze Roxx, inizialmente potrebbe subentrare come ‘spalla’ di Coverdale per poi sostituirlo definitivamente una volta concluso il tour.

Pola, la mostra ‘Long Play’ inaugura la nuova Galleria del Rock

Con ‘Long Play’, dieci ritratti di altrettanti volti simbolo della scena rock dell’ex Jugoslavia, ha finalmente aperto i battenti lunedì 5 luglio la Galleria Rock Istriana, negli spazi dell’ex bar della stazione dei bus di via Carrara a Pola. Un folto pubblico ha affollato la festa d’inaugurazione, che ha visto la presenza dei promotori della Galleria Nenad Marjanović ‘Fric’ e Diego Bosusco ‘Ptica’ (KUD IDIJOTI), la curatrice della mostra Paola Orlić (ANIMAFEST) e numerosi ospiti.

Quello della Galleria del Rock è un vero e proprio sogno che si concretizza per Pola, dove, già a partire dagli anni ’80 si è sviluppata una potente scena rock con gruppi come Atomsko sklonište, Kud Idijoti, Messerschmitt, The Spoons, ed anche festival hardcore punk di rilievo come il Monteparadiso e club come l’Uljanik.

Guarda il video dell’inaugurazione:

Due i livelli su cui si articola la Galleria, dove al pianterreno sono esposti una decina di ritratti con protagonisti i volti che hanno fatto la storia della scena punk rock dell’ex Jugoslavia realizzati dal fotografo Blagoja Borislav Pešić.

Il percorso proseguirà poi al primo piano, che, secondo le intenzioni dei gestori, ospiterà materiale e memorabilia riguardanti le tante star internazionali ospiti a Pola, tra cui Boney M, Sting, Status Quo, Jamiroquai, James Brown e Motörhead.

Foto copertina credits: Manuel Angelini per Regional Express.hr

Nasty Monroe, l’Ep di debutto: guarda il video di ‘Back To Me’

Nasty Monroe è un progetto musicale formato da ‘The President’ (voci) e Michele B (chitarrista e produttore) e dal 29 giugno ha reso disponibile su tutte le piattaforme digitali l’EP di debutto, intitolato ‘Invincible’.
La band affonda le sue radici nell’eredità di gruppi quali Stooges, Sex Pistols, New York Dolls e Guns N’ Roses, dando vita ad un mix esplosivo e maleducato di hard/street rock, rinfrescato da intrusioni di effetti e campionature elettroniche.

A fare da biglietto da visita il singolo ‘Back To Me’, brano potente che fa da subito intendere la caratura e ambizione del progetto.

A proposito del nuovo lavoro parla il produttore Michele B :
‘Questo è un disco diretto sincero e senza fronzoli, “Invincible” è l’urlo di una generazione e nasce dal disagio dei più giovani e degli outsider che la società continua ad emarginare distruggendone speranze e sicurezze sociali’.
Continua poi ‘The President’: ‘Noi siamo gli invincibili, gli ostacoli che incontriamo alimentano la rabbia che abbiamo dentro, noi scriviamo di riscatto, delusioni, diseguaglianze, vogliamo parlare di cose che la gente possa capire veramente’.

Ascolta su Spotify: https://spoti.fi/3h33INF

L’EP è stato interamente prodotto al Silver Doll Studio (Trieste) ed è disponibile in formato digitale.