Archivi categoria: musica

Trieste, la protesta No Pass suona il rock

Dal Porto al palco, dalla ribalta mondiale all’apparente oblio delle ultime settimane, la protesta no green pass a Trieste si conferma più viva che mai. A farsene portavoce, questa volta non sono più i lavoratori portuali, ma musicisti della scena underground locale, silenziosa ormai da mesi.

‘Ci dispiace non partecipare all’evento, ma abbiamo deciso di non lasciare fuori dai nostri concerti e non discriminare nessuno’ si legge sulla pagina Facebook dei TSO, band alternative rock che avrebbe dovuto suonare il prossimo 12 febbraio al Teatro di San Giovanni insieme alla storica band post punk di Udine LDV. ‘Non suoneremo dove sarà richiesto il green pass e vogliamo esprimere il nostro dissenso contro questo folle strumento di discriminazione. Ringraziamo i nostri amici del Mold che hanno organizzato questo evento e per aver compreso questa nostra decisione’ è la sintetica spiegazione del gruppo, che ha all’attivo due album e numerosi tour internazionali.

Pronta la replica da parte degli organizzatori Mold Records, e che di seguito riportiamo:

‘Con estremo rammarico comprendiamo, anche se non condividiamo affatto, la decisione della band TSO di non prendere parte al live che abbiamo organizzato. Non ci siamo mai schierati su alcun fronte ma ci teniamo ad esprimere la nostra posizione. La missione di Mold Records da quando è nata è stata esclusivamente quella di dare spazio ed opportunità ad artisti emergenti, con repertorio proprio e qualitativo, di esprimere la propria produzione artistica. Tutto ciò avendo sempre a disposizione il massimo della professionalità tecnica, organizzativa, promozionale e programmatica per operare come veri e propri professionisti in un clima di festosa amicizia e di massima trasparenza professionale. Lavoriamo esclusivamente con due obiettivi: dare il meglio agli artisti per promuovere la propria musica e offrire al pubblico il massimo della resa. In questi tempi difficili, in qualità di organizzatori, ci assumiamo degli oneri sia commerciali che di responsabilità enormi. Non siamo assolutamente entusiasti delle normative vigenti ma il senso di responsabilità e la gravità del blocco attività del 2020 che abbiamo alle spalle ci sono molto chiari. Pensiamo infatti che fare qualcosa per loro e per il pubblico sia meglio che non fare nulla. Riteniamo in fine che abbandonare l’attività e fermare le iniziative artistiche non sia assolutamente un modo di manifestare dissenso nei confronti dello status attuale del settore dell’intrattenimento ma semplicemente una resa. Molte realtà simili a noi sono “morte” a causa della situazione in cui ormai viviamo da due anni. Noi stiamo facendo il possibile per i nostri artisti e per il nostro pubblico per restare in vita e per essere un riferimento solido. Se lavorare per il nostro pubblico ed i nostri artisti nella legalità significa discriminare, ci dispiace ma per noi non è affatto così. Detto ciò ringraziamo con stima e serenità gli amici TSO e rispettiamo la loro decisione. Per i biglietti emessi fino ad oggi 2 febbraio 2020, per chi lo richiedesse, emetteremo il rimborso integrale. Per il resto, i nostri Sun’s Spectrum che ringraziamo prenderanno il posto dei TSO mentre resterà invariata la presenza della prima data con gli LDV con i quali ci scusiamo per il disagio. Vi aspettiamo numerosi, per gli artisti, per la musica, per andare avanti’.

Welcome Coffee: ‘Light Years Away’ è il secondo album della band triestina

‘Light Years Away’ è il secondo album dei Welcome Coffee, uscito lo scorso 22 ottobre per Overdub Recordings. Prodotto dai Welcome Coffee in collaborazione con Marco Parlante, il disco segue ‘The Mirror Show’ (2017), segnalato dalla critica come uno degli esordi più interessanti nel panorama del rock ‘alternativo’ made in Italy.

Welcome Coffee ‘Light years Away’, Overdub Recordings 2021

‘Rispetto ai lavori precedenti, ‘Light Years Away‘ è un disco più rock’, spiegano, ‘con un ascolto più scorrevole e diretto ma nello stesso tempo mantiene le venature prog e la consueta contaminazione tra vari generi musicali tipica della band’. Anche in questo lavoro, infatti, si spazia dalle atmosfere rilassanti di ‘Rainbows & Clouds‘ e ‘Stolen Land‘ a quelle più’ pesanti di ‘Ice in my Mouth‘ e ‘She‘, passando per canzoni dall’impronta tipicamente prog come ‘Sick‘, ‘Just Say No‘ e ‘The Man who Cried the World‘.

Registrato e mixato da Marco Parlante presso il Show Bros Studio di Trieste e masterizzato al Birland Studio di Gorizia da Francesco Marzona, la copertina invece è stata curata dal grafico argentino Andres Furioso.

Il video di ‘Light Years Away’, dal primo singolo, diretto da Paolo Pascutto e Giulio C. Ladini, è ambientato nello spazio ed è stato interamente disegnato da Paolo Pascutto.
Girato presso i 3d greenscreen studio dei BASE2 Studio di Gorizia, il video narra delle vicende di un astronauta che perso nello spazio si imbatte in avventure incredibili che solo la fantasia di un bambino può creare.

‘Ice in my Mouth’, dal secondo singolo estratto, è una sorta di ‘esperimento’, in quanto interamente girato in presa diretta usando 12 cellulari posizionati con pinze ed aste su un bus di linea degli anni 70.

Welcome Coffee are:

Alessandro Cassese – Lead guitars
Stefano Ferrara – Bass and acustic guitar
Andrea ‘Armando’ Scarcia – Vocals and harmonica
Andrea Parlante – Keyboards
Michele Manfredi – Drums

Website | Bandcamp | YouTube| Soundcloud

Whitesnake: Dino Jelusić entra nella band!

La gloriosa hard rock band britannica WHITESNAKE di David Coverdale ha ufficializzato l’ingresso in line-up del talentuoso singer e polistrumentista croato Dino Jelusić  (TRANS-SIBERIAN ORCHESTRA, ANIMAL DRIVE), con cui si prepara a partire per il Farewell Tour 2022.

Jelusić  (che abbiamo avuto il piacere di intervistare a Trieste in occasione del live show con gli Animal Drive al Rock Camp di Trebiciano: leggi qui l’intervista, nda)– non ha ancora specificato il suo ruolo nella band, ma secondo le indiscrezioni riportate dal sito di Sleaze Roxx, inizialmente potrebbe subentrare come ‘spalla’ di Coverdale per poi sostituirlo definitivamente una volta concluso il tour.

Pola, la mostra ‘Long Play’ inaugura la nuova Galleria del Rock

Con ‘Long Play’, dieci ritratti di altrettanti volti simbolo della scena rock dell’ex Jugoslavia, ha finalmente aperto i battenti lunedì 5 luglio la Galleria Rock Istriana, negli spazi dell’ex bar della stazione dei bus di via Carrara a Pola. Un folto pubblico ha affollato la festa d’inaugurazione, che ha visto la presenza dei promotori della Galleria Nenad Marjanović ‘Fric’ e Diego Bosusco ‘Ptica’ (KUD IDIJOTI), la curatrice della mostra Paola Orlić (ANIMAFEST) e numerosi ospiti.

Quello della Galleria del Rock è un vero e proprio sogno che si concretizza per Pola, dove, già a partire dagli anni ’80 si è sviluppata una potente scena rock con gruppi come Atomsko sklonište, Kud Idijoti, Messerschmitt, The Spoons, ed anche festival hardcore punk di rilievo come il Monteparadiso e club come l’Uljanik.

Guarda il video dell’inaugurazione:

Due i livelli su cui si articola la Galleria, dove al pianterreno sono esposti una decina di ritratti con protagonisti i volti che hanno fatto la storia della scena punk rock dell’ex Jugoslavia realizzati dal fotografo Blagoja Borislav Pešić.

Il percorso proseguirà poi al primo piano, che, secondo le intenzioni dei gestori, ospiterà materiale e memorabilia riguardanti le tante star internazionali ospiti a Pola, tra cui Boney M, Sting, Status Quo, Jamiroquai, James Brown e Motörhead.

Foto copertina credits: Manuel Angelini per Regional Express.hr

Nasty Monroe, l’Ep di debutto: guarda il video di ‘Back To Me’

Nasty Monroe è un progetto musicale formato da ‘The President’ (voci) e Michele B (chitarrista e produttore) e dal 29 giugno ha reso disponibile su tutte le piattaforme digitali l’EP di debutto, intitolato ‘Invincible’.
La band affonda le sue radici nell’eredità di gruppi quali Stooges, Sex Pistols, New York Dolls e Guns N’ Roses, dando vita ad un mix esplosivo e maleducato di hard/street rock, rinfrescato da intrusioni di effetti e campionature elettroniche.

A fare da biglietto da visita il singolo ‘Back To Me’, brano potente che fa da subito intendere la caratura e ambizione del progetto.

A proposito del nuovo lavoro parla il produttore Michele B :
‘Questo è un disco diretto sincero e senza fronzoli, “Invincible” è l’urlo di una generazione e nasce dal disagio dei più giovani e degli outsider che la società continua ad emarginare distruggendone speranze e sicurezze sociali’.
Continua poi ‘The President’: ‘Noi siamo gli invincibili, gli ostacoli che incontriamo alimentano la rabbia che abbiamo dentro, noi scriviamo di riscatto, delusioni, diseguaglianze, vogliamo parlare di cose che la gente possa capire veramente’.

Ascolta su Spotify: https://spoti.fi/3h33INF

L’EP è stato interamente prodotto al Silver Doll Studio (Trieste) ed è disponibile in formato digitale.

The Quill in concerto a Lubiana il 19 gennaio 2022

The Quill, rock n’roll since 1995 dalla Svezia con furore, si preparano per il tour di promozione al nuovo album. Gli stoner vichinghi saranno live al Kud Channel Zero di Ljubljana mercoledì 19 gennaio 2022.

‘Earthrise’, questo il titolo del nuovo album, è uscito lo scorso marzo via Metalville Records. Nel 2016 la line up è tornata originale, con Magnus Ekwall alla voce, Christian Carlsson alla chitarra, Roger Nilsson al basso e George ‘Jolle’ Atlagic alle pelli.

‘Italian Thrash Annihilation’ in uscita sabato prossimo con Planet K!

Proseguono le live chat targate Planet K Records con le band di ‘Italian Thrash Annihilation’, la compilation che raccoglie il meglio del thrash/crossover made in Italy uscita lo scorso 8 maggio.

Questo weekend sarà la volta dei reatini Necrofili (venerdì 21 maggio h.21) e dei Krangs (sabato 22 maggio) sempre alle ore 21.

NECROFILI: Evento FB

KRANGS: Evento FB

Italian Thrash Annihilation‘, questo il titolo della compilation, è disponibile in pre-order nei formati jewel case e digital download sul profilo Bandcamp di Planet K Records:

 https://planetkrecords.bandcamp.com/album/aa-vv-italian-thrash-annihilation

‘Italian Thrash Annihilation’ ospita 18 delle band più importanti del panorama italiano in ambito thrash/crossover. Dagli URAL ai Methedrine, Old Roger’s Revenge e Kryptonomicon

Il mastering è stato realizzato da Francesco Bardy presso i Track Terminal Studio di Trieste, mentre l’artwork è opera di Lorenzo Cimador.

‘Italian Thrash Annihilation’, Planet K Records 2021

Tracklist:

METHEDRINE – Matapuercos feat. Fabione (Hobos) (unreleased track)

NATIONAL SUICIDE – Massacre Elite

KRANGS – Something’s Wrong

UNDERBALL – John Von Lovers

IREFUL – Sicko’s Short Fuse

INJURY – Worms

ENGINE DRIVEN CULTIVATORS – Throne of the Slapsticks

INSTABLE COLLECTIVE – Eyes that Kill

URAL – So What

A.I.D.S. – L’Imbarazzo della Scienza

KRYPTONOMICON – Baron Blood

IN MY ASHES – Ruins of Sorrow

OLD ROGER’S REVENGE – The Sealane

TYTUS – The Dark Wave (Unreleased Live Track)

ASPHALTATOR – World Asphaltation

KROSS OF KHAOSS – Rest in Pieces

NECROFILI – Infaithcted

INSANIA11 – Il Divoratore di Mondi

Teaser ufficiale:

Deep Space Mask, il nuovo video è un omaggio ai Black Sabbath

E’ online il nuovo video dei francesi Deep Space Mask ‘Sabbath -Visualizer’! ‘It’s an instrumental song with a heavy riff, a dark atmosphere and a recurring guitar gimmick. The end is like a funeral march. A kind of tribute to Black Sabbath’, così lo definisce la one man band, fresca di debutto con l’album ‘Songs From The Dark Light’.

DEEP SPACE MASK è il progetto solista di Raymz (ex Fiinky Pie, una band hard rock che ha prodotto tre album con Brennus Music Records tra il 2003 e il 2009) ed è stato creato nel febbraio 2020. Nel suo album di debutto Raymz ha composto e suonato tutti gli strumenti (chitarre, basso, batteria e tastiere), tutte le voci e si è occupato in prima persona del recording e mixing.

‘Songs From The Dark Light’ è disponibile come jewel case e in digital download:

BandCamp : https://planetkrecords.bandcamp.com/a…​.

iTunes : https://music.apple.com/us/artist/dee…

Amazon MP3 : https://www.planetkrecords.com/https://www.facebook.com/planetkrecords

Fan di Black Sabbath, Pentagram e Trouble, Raymz ha deciso di suonare questa musica a lui così cara, un potente Heavy Metal / Stoner Rock con ritornelli orecchiabili, elemento molto importante per Raymz che è anche un fan di Hard Rock e Classic Rock. Songs from the Dark Light è stato interamente prodotto nello studio casalingo di Raymz a Roanne, Francia nel 2020. L’atmosfera generale dell’album è piuttosto oscura e spaziale, pur mantenendo un tocco accattivante che lo rende immediatamente accessibile.

Music : Deep Space Mask

Video Editing: Manuel Galati

▽▽▽ Visual Effects :- VISUALDON https://visualdon.uk​​

YouTube: https://www.youtube.com/channel/UCP55…​

Instagram: http://instagram.com/visualdon

Tytus, ascolta il nuovo ‘Fistful of Sand’!

Tytus are back! E’ online ‘Fistful of Sand’, primo singolo che anticipa il nuovo album dei valorosi metallers!

http://www.tytus.it/

https://tytusband.bandcamp.com/track/fistful-of-sand

https://open.spotify.com/embed/album/5PckdXxjh3wnBw57CFMySm

‘Fistful of Sand’ è stato mixato e masterizzato da Olof Wikstrand, cantante e chitarrista degli Enforcer nei suoi Hvergelmer Music Studio di Arvika in Svezia. La cover artwork è di Branca Studio di Barcellona.

AC/DC, il grande ritorno nel segno di Malcolm Young

C’è voluta una pandemia globale, ma alla fine ce l’hanno fatta!!! A sei anni da ‘Rock or Bust’ (2014), dopo il quale erano seriamente entrati in pericolo di estinzione, i dinosauri del rock sono tornati alla grande!

‘Power Up’, questo il titolo del nuovo album degli AC/DC, uscirà il 13 novembre 2020, anticipato in questi giorni dal nuovo, potente anthem ‘Shot In The Dark’ che vede di nuovo insieme Angus Young (chitarra solista), Brian Johnson (voce), Cliff Williams al basso, Stevie Young alla chitarra ritmica e Phil Rudd alle pelli….tutti insieme fanno 338 anni!!! L’album, disponibile in pre-order al seguente link, uscirà in diversi formati: digitale, CD standard, Deluxe limited edition e 5 versioni di vinile (nero, giallo, rosso trasparente e opaco, picture disc). Prodotto da Brendan O’ Brien, nome storico degli anni ’90 per Pearl Jam, Stone Temple Pilots, Soundgarden etc., contiene 12 tracce tutte a firma Angus e Malcolm Young. ‘Questo album è dedicato a mio fratello’, ha detto Angus in questa bella intervista a Rolling Stone. ‘È un tributo per lui come ‘Back in Black’ lo era per Bon Scott’.

Di seguito tracklist e la copertina:

1. Realize
2. Rejection
3. Shot in the Dark
4. Through the Mist of Time
5. Kick You When You’re Down
6. Witch’s Spell
7. Demon Fire
8. Wild Reputation
9. No Man’s Land
10.System Down
11.Money Shot
12.Code Red

AC/DC ‘Power Up’, Sony Music 2020