Archivi categoria: concert tour

Mist live a Koper il 2 febbraio insieme ai Messa e gli Assumption!

Le doomster slovene Mist hanno annunciato la prima data live del 2019. La band sarà in concerto sabato 2 febbraio al Center Mladih di Koper con gli Assumption, duo doomdeath palermitano fondato nel 2011, e Messa, nome di punta del doom made in Italy che si sta rapidamente affermando anche all’estero.

Sabato 2 febbraio
Nemesis Booking Koper, Slovenia presents :

MESSA (scarlet DOOM – Cittadella, Italy)
https://www.facebook.com/MESSAproject/

ASSUMPTION (doom/death metal -Palermo,Italy)
https://www.facebook.com/assumptiondoom/

MIST (doom metal- Ljubljana, Slovenia)
https://www.facebook.com/mist.doom/

Ingresso : 8 €
Evento Facebook:
https://www.facebook.com/events/505181096557356/

 

The Darkness in arrivo al Festival di Majano domenica 21 luglio

LA ROCK BAND BRITANNICA GUIDATA DEL CARISMATICO JUSTIN HAWKINS SARÀ SUL PALCO DI MAJANO DOMENICA 21 LUGLIO 2019, BIGLIETTI GIÀ IN VENDITA

HANNO FIRMATO HIT PLANETARIE COME “I BELIEVE IN A THING CALLED LOVE”, “ONE WAY TICKET” E “EVERYBODY HAVE A GOOD TIME”, VENDENDO MILIONI DI DISCHI E CONQUISTANDO LA VETTA DELLE CLASSIFICHE DI DIVERSI PAESI NEL MONDO

NEL 2014 HANNO VINTO TRE BRIT AWARD GRAZIE AL SUCCESSO DEL DISCO “PERMISSION TO LAND”, L’ULTIMO LAVORO È “PINEWOOD SMILE”, PUBBLCIATO NEL 2017

Attesissimi e da sempre molto amati dal pubblico italiano, i The Darkness, hard rock band inglese che ha firmato successi planetari come “I Believe in a Thing Called Love”, “One Way Ticket” e “Everybody Have a Good Time” e album memorabili come “Permission to Land” e “One Way Ticket to Hell…And Back”, sono pronti a replicare il successo live ottenuto lo scorso agosto nel nostro paese. Il gruppo guidato dal carismatico Justin Hawkins, chitarrista e fra le voci più innovative di inizio millennio, annuncia oggi due nuovi concerti italiani, a Milano e, per un unico live nel Nordest, al Festival di Majano, la storica rassegna musicale, culturale e gastronomica del Friuli collinare, che rende così noto il primo grande nome della sua 59° edizione. L’appuntamento con i The Darkenss a Majano, concerto organizzato da Zenit srl, in collaborazione con Pro Majano, Regione Friuli Venezia Giulia e PromoTurismoFVG, è quindi per domenica 21 luglio 2019, nell’area concerti del festival con inizio alle 21.30. I biglietti per questo nuovo evento internazionale dell’estate del Friuli Venezia Giulia, saranno in vendita a partire dalle 11.00 di oggi, lunedì 17 dicembre, sul circuito Ticketone. Info e punti vendita su www.azalea.it .

 

I The Darkness nei primi anni 2000 sono stati in grado di riportare alla moda tutine attillate e folte chiome in pieno stile anni ’70. Il loro hard rock ispirato a mostri sacri come AC/DC, Led Zeppelin, T-Rex, The Queen e Van Halen ha bucato gli schermi delle emittenti musicali internazionali e surriscaldato le radio di milioni di ascoltatori. A ogni rock party che si rispetti infatti non possono mancare gli acuti in falsetto del cantante Justin Hawkins, accompagnati dalle schitarrate e dagli assoli del fratello Dan Hawkins su hit intramontabili come “Love Is Only a Feeling” o “One Way Ticket to Hell”. Justin Hawkins (voce), Dan Hawkins (chitarra), Frankie Poullain (basso) e Rufus Taylor (batteria) sono riusciti a portare avanti il proprio progetto musicale affrontando alti e bassi dovuti agli eccessi tipici del rock ’n roll, e dopo una pausa verso la fine degli anni duemila, sono tornati al successo pubblicando altri tre album. L’ultimo di questi, “Pinewood Smile”, è uscito nel 2017, supportato da singoli come “All the Pretty Girls”, “Solid Gold” e “Southern Trains” e soprattutto da un’intensissima attività in tour. La band è già al lavoro su un nuovo album, e chissà che i quattro ragazzi d’Oltremanica non decidano di farci ascoltare qualche anticipazione dal vivo durante i concerti in arrivo. Fra gli album che hanno reso celebre la band troviamo i già citati “Permission to Land” del 2013, grazie al quale la band si aggiudicò tre Brit Awards nel 2004 come miglior gruppo, miglior gruppo rock e miglior album. Di grande successo fu anche il lavoro seguente, il disco “One Way Ticket to Hell… and Back” del 2005.

Il Festival di Majano è organizzato dalla Pro Majano, in collaborazione con Regione Friuli Venezia Giulia, PromoTurismoFVG, Comune di Majano, Associazione regionale tra le Pro Loco, Comunità Collinare del Friuli, Consorzio tra le Pro Loco della Comunità Collinare.

Duel: a giugno il debutto in UK e nuovo album in arrivo

Si prospetta un 2019 intenso per i Duel, super combo texano che vede in line up i due ex Scorpion Child Tom Frank (voce e chitarra) e Shaun Avants (basso e voce).

La band è infatti in studio per portare a termine le registrazioni del nuovo album, successore dell’apprezzatissimo ‘Witchbanger’ (2017). Come il disco precedente, anche questo nuovo lavoro è registrato dal chitarrista Jeff Hanson nei suoi studios di Austin, in Texas, e vedrà la luce nel 2019 ancora una volta sotto l’egida della Heavy Psych Sounds records.

I Duel saranno in Europa per il tour di promozione dal 6 al 7 luglio 2019, ed hanno già in programma una data importante: per la prima volta si esibiranno nel Regno Unito al Black Deer Festival, open air dedicato alla musica americana e country che si terrà dal 21 al 23 giugno a Eridge Park nel Kent.

Rock In Graz, nuovo festival in luglio con Limp Bizkit, Steel Panther e Skindred!

Un nuovo festival targato Napalm Records si prepara ad accendere le notti estive! Stiamo parlando del Rock In Graz, che si terrà martedì 16 luglio 2019 presso la Freiluftarena, a pochi passi dal centro storico della deliziosa città austriaca.

Per questa prima edizione sono annunciati Limp Bizkit, Steel Panther e Skindred. Sono attesi altri due nomi in cartellone che verranno presto annunciati.

http://www.rock-in-graz.com/

 

 

 

Raw Power live a Monfalcone sabato 26 gennaio con Tytus e Definite!

Sono una delle band più longeve del punk hardcore italiano e negli anni 80 sono stati il primo gruppo hc tricolore a proporsi al pubblico americano, dividendo il palco con band del calibro di Motorhead, Dead Kennedys, Slayer, Rancid, Scream, Adolescents, Rancid, e Venom.

Loro sono i Raw Power, in arrivo sabato 26 gennaio a Monfalcone, dove si esibiranno sul palco del Centro Giovani. Il concerto, organizzato da Teste Ribelli Treviso, H.C. Underground Trieste, Roger CanFly e Associazione Culturale WORLD MUSIC, prenderà il via alle 20.30 e sarà aperto dai Tytus, heavy metal band con membri di Gonzales, La Piovra, Eu’s Arse, Upset Noise,  e Definite straight edge hc da Gorizia!

Evento Facebook: https://www.facebook.com/events/2411965468832229/

Nati nel 1981 a Poviglio nella bassa reggiana, per gli appassionati dell’hardcore i Raw Power rappresentano una vera e propria band di culto. Formatosi negli anni di diffusione del punk in Italia, il gruppo reggiano ha il suo momento di svolta con il tour del 1984 negli Stati Uniti, terra in cui è già conosciuto grazie alla fanzine americana Maximum Rocknroll e al supporto di Jello Biafra dei Dead Kennedys. Da questo momento ha inizio il periodo d’oro della band, che di concerto in concerto continua a esibirsi tra Europa e Stati Uniti. Ed è proprio in occasione di una di queste esibizioni che ad aprire il concerto dei Raw Power è un gruppo al momento ancora sconosciuto: siamo nel 1985 e su un palco di un piccolo club di Seattle salgono i Guns N’ Roses.

In più di trent’anni di carriera (caratterizzati anche dalla scomparsa di uno dei fondatori, Giuseppe Codeluppi, nel 2002) i Raw Power hanno diviso il palco con tutti i gruppi più importanti della scena punk e hc mondiale e le loro esibizioni live sono ancora molto apprezzate. Compongono la band, oggi, Mauro Codeluppi alla voce, Mattia ‘il berta’ Bertani alla batteria, Marco Massarenti al basso,  Paolo di Bernardo alla chitarra. Una formazione che rimane un punto di riferimento per numerose band in Europa e in America, tanto che il noto gruppo inglese Napalm Death l’ha omaggiata inserendo nell’album ‘Leaders not Followers’ una cover della loro ‘Politicians’.

 

Foo Fighters in concerto all’Arena di Pola il 19 giugno

I Foo Fighters hanno annunciato le date del tour europeo

Biglietti a partire dalle 10 di Venerdì 23 Novembre.

19.06 – Pula Arena – Pula, HR
https://FooFighters.lnk.to/PHR

25.06 – Faengslet – Horsens, DK
https://FooFighters.lnk.to/HDK

27.06 – Koengen Fortress – Bergen, NO
https://FooFighters.lnk.to/BNO

19.08 – Vital Festival – Belfast, UK
https://FooFighters.lnk.to/BUK

21.08 – RDS Arena – Dublin, IE
https://FooFighters.lnk.to/DIE

The Quireboys @Logo, Hamburg, 21.10.2018

Super party con tanto di parterre vip lo scorso 21 ottobre al Logo di Amburgo, una di quelle serate destinate a restarmi sicuramente impressa nei mesi successivi, forse anche negli anni. Protagonisti assoluti i veterani Quireboys, sleazy rockers che sono veri e propri habitué nella città sull’Elba, dove tornano con una certa frequenza per esibirsi sia nei club che ai festival.

Questa volta hanno fatto tappa al Logo, club storico della scena amburghese che dall’anno della sua apertura, nel 1974, conta nella lista delle band ospiti nomi come Oasis, Rammstein, Kings of Convenience e The White Stripes.

Ci arrivo last minute appena scesa dall’aereo, mancando così per un soffio il gruppo di spalla Dust Bowl Jokies, tra le band della nuova scena hard rock scandinava, che già avevano accompagnato i Quireboys nel loro tour precedente.

L’attesa per gli headliner è alle stelle, mentre avanzo gradualmente nel pit, che nel frattempo si è riempito di gente, tra cui spiccano molti fan della prima ora e coppie di mezza età tirate a lucido appositamente per la soirée.

Il locale ormai pieno accoglie i Quireboys, che attaccano puntuali alle 21 sulle note di ‘I Love This Dirty Town’ capitanati dal mitico Spike, al secolo Jonathan Gray from Newcastle-upon-Tyne, 50 primavere invecchiate mantenendo inalterato tutto il suo sapore di genuino rock n’ roll!

The Quireboys @Logo Hamburg, 21.10.2018, ph. by Sarah Gherbitz

Prendete uno che danza con l’asta del microfono come Axl Rose, aggiungetegli le sciarpe ed il turbante di Steven Tyler in versione video di ‘Love In The Elevator’, cospargete abbondantemente con la voce del mio amico Giulio degli Achtung Piraten… et voilà, eccovi servito il concerto dell’anno!

The Quireboys @Logo, Hamburg, 21.10.2018,  ph. by Sarah Gherbitz

Davvero difficile scrollargli gli occhi di dosso anche solo per un momento: Spike è un animale da palcoscenico, capace di catalizzare su di sé tutta l’attenzione della platea femminile accorsa per l’occasione.

The Quireboys @Logo Hamburg, 21.10.2018, ph. by Sarah Gherbitz

Ad accompagnarlo sul palco, la ‘ciurma’ fidata che vede Guy Griffin e Paul Guerin alle chitarre e Keith Weir alla tastiere, completati dal californiano Gary ‘Gaz’ Ivin al basso e lo scozzese Dave McCluskey alla batteria.

The Quireboys @Logo, Hamburg, 21.10.2018, ph. by Sarah Gherbitz

Un’ora e mezza spaccata per una setlist che pesca dal repertorio di oltre trent’anni di hit, spaziando dai brani del leggendario debut tra cui ‘There She Goes Again’ e ‘7 O’ Clock’ a ‘Mona Lisa Smiled’ e ‘Hello’ dall’album ‘Homewreckers & Heartbreakers’ appena ristampato per il decennale. C’è spazio anche per ‘Going Down’ e ‘Leaving Trunk’ da ‘White Trash Blues’, ultimo lavoro della band uscito nel 2017 che racchiude dodici cover di grandi classici del blues.

The Quireboys @Logo, Hamburg, 21.10.2018, ph. by Sarah Gherbitz

Pubblico in visibilio sul finalone con ‘I Don’t Love You Anymore’ per una serata stratosferica che ha visto anche la presenza vip di Paul Raymond, il chitarrista degli U.F.O., che ha subito postato sul suo Facebook la foto (vedi sotto) insieme al suo amico Spike! Nella stessa sera i Quireboys hanno concluso con successo il crowdfunding per il nuovo album dal titolo ‘Amazing Disgrace’ in uscita il prossimo 8 febbraio e di cui verranno a breve resi noti i dettagli…STAY TUNED!!!

 

The Dead Daisies, al via il tour! Il 10 Dicembre al Revolver di S. Donà

Gran finale d’anno per  The Dead Daisies, appena sbarcati nel Regno Unito per il Winterland Tour 2018!
26 date con partenza ufficiale il 13 novembre dalla 02 Academy di Liverpool, anche se la band sarà operativa già questo weekend per due festival: sabato 10 nel Galles per l’Hard Rock Hell, che quest’anno taglia il traguardo della sua 12esima edizione, e  il giorno successivo, domenica 11 novembre, al Monstersfest di Inverness sulle Highlands scozzesi.

La band, che ha appena raggiunto 1 mln di followers su Facebook, arriverà in Italia sabato 8 dicembre al Phenomenon di Fontaneto d’Agogna (NO) e lunedì 10 dicembre 2018 al Revolver Club di San Donà di Piave (VE)

The Dead Daisies @Revolver, San Donà di Piave (VE)

LUNEDI’ 10 DICEMBRE 2018

Revolver Club
via John Fitzgerald Kennedy, 39

Info e Prenotazioni: 333 2081437

BIGLIETTI:
alla cassa: 30€
in prevendita: 25€ +D.P.
PREVENDITE:
TicketOne: https://bit.ly/2yXvfU1

Le prime 50 persone in fila a ogni concerto avranno la possibilità di assistere ad un intimo show acustico dei The Dead Daisies, dopodiché la band suonerà live per ben 120 minuti, quindi lucidate i vostri anfibi e preparatevi ad una lunga serata di puro Rock & Roll!

Mist: a fine ottobre per la prima volta in Danimarca

Le doomster slovene Mist hanno annunciato nuove date in programma in Austria e Danimarca. Partenza venerdì 5 ottobre da Linz dove condivideranno il palco con gli heavy masters canadesi Cauldron. Confermate le date di dicembre tra cui Graz, Klagenfurt e Vienna, mentre a fine ottobre è previsto il debutto in Danimarca.

05.10. KAPU, Linz (Austria) w/ Cauldron (CAN), Eisenhand (AT)
20.10. Train, Aarhus (Denmark) w/ Corpsessed (FIN), Balmog (E), Woebegone Obscured (DK), Beneath The Silence (DK)
06.12. Orto Bar, Ljubljana (Slovenia) w/ Deep Down Bellow (SLO), Mutism (SLO)
14.12. Music-House, Graz (Austria) w/ Dark Nativity (AT), Deumus (AT)
15.12. Kwadrat, Klagenfurt (Austria) w/ Vu Garde (AT), Dusk (AT), The Stolen Goose Project (AT)
16.12. Weberknecht, Vienna (Austria)

Formatesi a Lubiana nel 2012, Mist dichiarano d’ispirarsi a gruppi leggendari come Black Sabbath, Pentagram, Candlemass, Coven ed altri. Anche se sono una band giovane, hanno già avuto la possibilità di suonare come supporter di Manilla Road, Jex Thoth, Uncle Acid & The Deadbeats, Helstar, Vicious Rumors e hanno diversi tour internazionali alle spalle, partecipando a festival come Bloodstock, Hammer Of Doom, MetalDays, Malta Doom Festival.

Nel maggio 2015 con l’etichetta Soulseller Records è uscito ‘Inan’, che include tre brani inediti e uno tratto dal primo Demo 2013 .

Lo scorso giugno è uscito sempre via Soulseller il loro debut ‘Free Me Of The Sun’, contenente 10 tracce registrate presso gli Ork Studio di Jevnica (Ljubljana), prodotto e mixato da Benjamin Kic e masterizzato da Patrick W. Engel (Candlemass, Pentagram, Darkthrone, Exodus) dei Temple Of Disharmony Studios.

MIST sono:
Nina Spruk – lead vocals
Ema Babošek – rhythm guitar, backing vocals
Blaž Tanšek – lead guitar
Neža Pečan – bass
Mihaela Žitko – drums

https://www.facebook.com/mist.doom/
https://mistdoom.bandcamp.com/releases
http://mistdoom.tumblr.com/